Le Vele d'Arte approdano ad Atrani dal 20 giugno al 20 luglio.

0
84

vele d'arteDal 20 giugno al 20 luglio si “navigherà” nel mare dell’arte e della cultura con la mostra itinerante curata dall’Accademia della Bussola.

Scenario d’eccezione per l’edizione 2015 di Vele D’Arte che, dopo Napoli America’s Cup, Rolex Cup e Sailing Week (2012, 2013, 2014), e Capri per la Regata dei Tre Golfi (2015), ha scelto Atrani come location della sua spettacolare programmazione artistica.

A partire da SABATO 20 GIUGNO e FINO A LUNEDÌ 20 LUGLIO il borgo marinaro diventerà un museo itinerante, sede naturale di un fantastico percorso espositivo che si snoderà tra vicoli e piazzette, dal mare fin verso l’interno per esplorare quell’intricato labirinto architettonico e paesaggistico che tanto ha acceso la fantasia di un genio come Escher.

La suggestiva location accoglierà una  immaginaria ed inusuale Regata di vele “a terra”, grazie ai contribut dei più originali talenti visuali del panorama artistico contemporaneo, come Valeria Ballestrazzi, Elena Sirtori, Angela Esposito, Mary Palomba, Giancarlo Frezza, Maria Teresa Kindjarsky, Alessandro Petti, Elisabetta Palmieri, Domenico Aquilino, Antonio Cesarano, Sonia Bomben, Loretta Antognozzi, Lorenzo Cataneo, Rossana Liberalesso, Daniela Grifoni, Antonella Ferrovecchio, Silvio Frigerio, Paola Paesano, Marcello Ursomando.

Le vele dipinte sono infatti montate su strutture che richiamano alberi di barche in modo da ricreare l’atmosfera della Regata che si svolge nello specchio di mare all’esterno, catturandone il movimento e trascinando lo spettatore tra le onde dell’emozione.

La mostra nasce dalla consapevolezza della capacità attrattiva della sinergia tra Arte e territorio, della vocazione al turismo culturale di
alto livello e dall’ottica della promozione internazionale di Atrani e delle sue suggestive peculiarità, per dare vita a una manifestazione itinerante che vuole favorire la valorizzazione dell’Arte e della Cultura sottolineando lo strettissimo rapporto di Atrani con il mare.

E cosa, meglio della Vela, può raccontare lo spirito dei luoghi e, all stesso tempo, coniugare l’istinto artistico dell’esplorazione e della ricerca del limite da oltrepassare con quello della scoperta e dell’incontro di culture diverse che il mare, per il nostro territorio, ha sempre rappresentato?

Un evento eccezionale, dunque, che mette assieme la valenza turistico-paesaggistica innata del borgo di Atrani all’attrattiva artistico-culturale di un “Viaggio”, questo il significativo titolo della mostra, che sicuramente lascerà senza fiato i “naviganti”.

La mostra, curata da Beppe Palomba per l’Accademia della Bussola, è stata fortemente voluta dal Comune di Atrani, nell’ottica della valorizzazione delle potenzialità paesaggistiche, architettoniche ed ambientali del borgo e della promozione di un turismo culturale di
livello.

LASCIA UN COMMENTO