Ritorna a Montecorvino Pugliano il Progetto di Educazione alla Legalità, apertura il 2 febbraio.

0
114

foto sindaco di giorgioCome oramai consuetudine, torna a Montecorvino Pugliano il Progetto di Educazione alla Legalità e Giustizia Sociale per l’anno scolastico 2014/2015.

Il “percorso di crescita civile”, promosso dall’Istituto Comprensivo in collaborazione con il Comune di Montecorvino Pugliano e il coordinamento del dottor Sante M. Lamonaca, giudice Tribunale di Sorveglianza di Salerno, anche quest’anno vedrà come protagonisti gli studenti delle scuole comunali, con diverse temi sociali affrontati dai giovani grazie all’ausilio di professionisti nell’ambito delle tematiche sociali. Tutti gli appuntamenti saranno svolti nei locali del Teatro del Sorriso di Bivio Pratole.

L’apertura, prevista per lunedì 2 febbraio alle ore 10.00, vedrà in discussione il tema delle dipendenza dal gioco d’azzardo: motivazioni e fattori di rischio, con testimonianze di persone affette da questa patologia in trattamento presso il Gruppo Logos Onlus di Salerno. All’incontro è prevista la presenza del sindaco Domenico Di Giorgio, della delegata alla pubblica istruzione Maria Rosalba De Vivo, del dirigente scolastico dottoressa Elvira Vittoria Boninfante, dei relatori Stefania Pirazzo e Immacolata Lettieri, responsabili e coordinatrici del Gruppo Logos Onlus, famiglie in gioco a Salerno e il presidente del Consiglio d’istituto Donato Polito. Al dottor Sante M. Lamonaca, giudice Tribunale di Sorveglianza di Salerno, sarà affidata l’introduzione e la presentazione del progetto.

Il secondo appuntamento, previsto per giovedì 26 febbraio alle ore 10.00, tratterà il tema dell’educazione alimentare, e nello specifico il favorire l’avvicinamento delle giovani generazioni alla realtà territoriale e alle sue produzioni nel segno del buon cibo per crescere bene.

All’importante simposio è prevista la presenza degli esperti del centro aziendale ‘La Contadina’, dottoresse Donata Carrozza e Lucia Angrisani, con la partecipazione dello scrittore ed educatore di strada Angelo Coscia.

Giovedì 26 marzo sarà la volta dell’educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile, con la presenza in sala del dott. C. Bardascino, presidente Sarim Ambiente, e la partecipazione dell’educatore Angelo Coscia.
Venerdì 10 aprile, come ogni anno, si rinnova l’incontro dei giovani studenti con i detenuti ospito presso l’I.C.ATT./C.R. di Eboli. Ad approfondire il tema in argomento, tossicodipendenza, strategie di prevenzioni e modelli d’intervento, saranno il funzionario giuridico Pedagogico I.C.ATT. di Eboli, dottoressa Anna Garofalo e il Giudice del Tribunale di Sorveglianza di Salerno Sante M. Lamonaca.

La conclusione sarà dedicata alla conoscenza e al rispetto della natura, con l’incontro con i rapaci. L’evento previsto nel suggestivo scenario della villa comunale di Santa Tecla, in caso di pioggia presso il Teatro del Sorriso, vedrà i giovani dell’istituto comprensivo cittadino assistere allo spettacolo di falconeria dell’esperto Mariano Rizzo, per un’esperienza sicuramente fuori da ogni consuetudine e degna d’essere ricordata.

de vivo presidente consiglio comunale“Anche quest’anno proseguiamo con il Progetto alla Legalità, sicurezza e giustizia sociale – afferma la delegata alla pubblica istruzione e Presidente del Consiglio comunale Maria Rosalba De Vivo. Il percorso di crescita sociale posto in essere nei diversi incontri toccherà importanti temi: dalla dipendenza al gioco d’azzardo all’educazione ambientale, dall’incontro con realtà diverse come quella dei detenuti del I.C.ATT di Eboli fino allo spettacolare approccio con il mondo della falconeria. In particolare, riveste un ambito specifico e particolarmente rilevante il tema dell’educazione alimentare, nella considerazione e conoscenza delle tipicità locali, sopratutto in una regione, come la Campania, dove l’attendibilità delle produzioni di qualità è sempre più minata da indiscriminate notizie volte al conseguimento di un clamore mediatico più che ad esprimere la vera qualità dei frutti donati dalla nostra splendida terra. Quest’anno – conclude la dottoressa De Vivo – il Comune di Montecorvino Pugliano ospiterà nel mese di Maggio la chiusura del Progetto nazionale di Educazione alla Legalità, Sicurezza e Giustizia Sociale, con la partecipazione dell’attrice e doppiatrice Giulia Luzi, testimonial di Telefono Azzurro oltre che protagonista di diverse produzioni televisive come ‘un medico in famiglia’ e ‘ “I Cesaroni’, attualmente impegnata a teatro con la rappresentazione del musical Romeo e Giulietta”.

“Rinnoviamo anche quest’anno l’appuntamento con l’educazione alla legalità, sicurezza e giustizia sociale nelle scuole – dichiara il sindaco Domenico Di Giorgio – perché è un progetto in cui crediamo sin dal primo momento. Ogni anno conserva intatta la finalità per cui è stato promosso: offrire alle nuove generazioni uno strumento di crescita attraverso la conoscenza e l’impegno civile”.

LASCIA UN COMMENTO