Assidai parla di Assistenza Sanitaria Integrativa all’Assemblea Annuale Ordinaria Federmanager Salerno.

0
96

LOGOassidaiOKAssidai, il Fondo di Assistenza Sanitaria non profit nato su iniziativa di Federmanager nel 1990 con l’obiettivo di soddisfare le esigenze professionali, personali e familiari di manager, quadri e alte professionalità, annuncia la sua partecipazione, nella persona del Direttore Marco Rossetti, all’Assemblea Annuale Ordinaria di Federmanager Salerno, che si svolgerà venerdì 26 giugno presso il Centro Congressi Internazionale “Salerno Incontra” della Camera di Commercio, in Via Roma 29, dalle ore 17:00.

L’intervento di Marco Rossetti, Direttore Assidai, sarà l’occasione per presentare agli iscritti di Federmanager Salerno tutti i servizi e le novità più recenti in materia di Assistenza Sanitaria Integrativa che caratterizzano i vari piani sanitari, ma anche per ricordare il ruolo di leadership che il Fondo ricopre, da ormai 25 anni, nella cura dei manager italiani e delle loro famiglie, secondo i principi cardine di mutualità e solidarietà.
“Recentemente, abbiamo festeggiato i nostri primi 25 anni di attività con un prestigioso evento istituzionale a Palazzo Montecitorio, durante il quale abbiamo presentato un’importante ricerca, condotta insieme a IPSOS, dedicata alla salute e al benessere dei manager italiani. I dati emersi hanno rilevato l’importanza dell’Assistenza Sanitaria Integrativa, spingendoci a impegnarci sempre più nella nostra missione, quella di offrire un’assistenza sanitaria di eccellenza e di dedicarci a chi ha più bisogno”, ha dichiarato Marco Rossetti, Direttore di Assidai. “Quest’assemblea sarà dunque l’occasione per illustrarvi come, in uno scenario di continui mutamenti socio-economici, la proposta di Assidai sia perfettamente in grado di rispondere alle esigenze e alle necessità della comunità secondo criteri gestionali basati su mutualità e solidarietà e garantendo l’accesso e la permanenza senza limiti di età, senza selezione del rischio e con l’impossibilità di recesso della copertura, tutelando gli iscritti durante l’intero arco della loro vita”.

LASCIA UN COMMENTO