Attenzione alle fake news di economia e lavoro.

0
1511
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture

a cura di Alfonso Angrisani esperto di relazioni  sindacali  

I social network, rappresentano l’ambiente ideale dove crescono  e si   diffondono le fake news.

In queste settimane, di emergenza nazionale, sono state emanate numerose disposizioni di legge, sia  per contrastare  il contagio del coronavirus,  e sia   per garantire una serie di misure di sostegno  economico, per la popolazione.

Nello stesso tempo,  sono circolate , tante  notizie false, che hanno generato solo una confusione generale, creando false aspettative, alimentando tensioni, per un popolo, che nonostante le avversità, sta attraversando questo periodo con un forte senso di responsabilità e con solenne dignità.

Le fake news, oggi giorno, rappresentano il pettegolezzo del XXI secolo, spesso vengono costruite a tavolino, e vengono amplificate da siti fantoccio, molte volte vengono modellate ad hoc da giornali di determinate aree culturali, il loro destinatario preferito è la persona ignorante, che  spesso non capisce i contenuti che pubblica sui social network , ed inconsciamente, a sua insaputa  si presta a fare il galoppino di alcuni apparati politici economici, che possono risultare  letali, per la nostra debole e precaria economia.

Attraverso il presente articolo si invita il lettore di prestare attenzione alle tante notizie non veritiere attraverso i seguenti punti:

  • Fate riferimento ai siti istituzionali del Governo, dei Ministeri, degli enti locali, degli ordini e collegi professionali.
  • Verificate bene se la notizia è riportata da un giornale ,oppure risulta un semplice post, travestito da notizia e pubblicato da un sito fantoccio.
  • Verificate bene la fonte normativa ( Legge, Decreto Legge, Decreto Legislativo, Legge Regionale,Delibera ect).
  • Verificate sempre la Gazzetta Ufficiale ed il bollettino ufficiale regionale.
  • Valutate scrupolosamente le dichiarazioni,  gli sfoghi dei politici, e verificate se trovano corrispondenza le loro parole con gli atti ufficiali.
  • Prestate attenzione alla data della pubblicazione della notizia.
  • Accompagnate la lettura dell’articolo, con un dizionario della lingua italiana, che in alcuni casi risulta necessario l’utilizzo.
  • Evitare di condividere video, ed altri contenuti dove vengono simulati saccheggi, schiamazzi, dove i soggetti coinvolti risultano di una etnia diversa dalla vostra, ( molte volte sono notizie, pilotate da siti civetta, e servono per azione di bassa propaganda, per incitare l’odio razziale o di classe sociale).
  • Prestate attenzione a falsi moduli che spesso girano sul web.
  • Evitate di ascoltare e/o condividere audio di dichiarazioni rese da fantomatici esperti, che parlano di scenari apocalittici.

 

Una notizia falsa, non soddisfa i problemi della gente, ma può nuocere tanto al nostro paese, si raccomanda vivamente di essere attenti e  ragionevoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here