“ Prendiamoci cura della nostra bocca”: Screening di prevenzione delle malattie del cavo orale offerto dal Rotary Club Salerno Duomo

0
999

“Il cavo orale è lo specchio di salute generale dell’organismo” lo ha ricordato la dottoressa Laura Sisalli, Medico Chirurgo, specialista in Odontostomatologia con Master in Protesi Fisse e Medicina Orale , responsabile del “Centro Odontoiatrico Sisalli” che, insieme al dottor Giuseppe Cimmino, Medico Chirurgo, Dentista con Master a Vienna in Gnatologia, Implantologia, Chirurgia Laser e Odontologia Forense, socio rotariano, ha effettuato, domenica mattina, su circa trenta persone della zona orientale di Salerno, presso   il “Punto Rotary” di “Casa Nazareth” in Via Guariglia, nel Quartiere Europa, lo screening gratuito di prevenzione delle malattie del cavo orale offerto, gratuitamente, dal Club Rotary Salerno Duomo, presieduto dal dottor Natalino Barbato, nell’ambito del progetto distrettuale: ”Le Domeniche della Salute” organizzato con la collaborazione dei giovani rotariani del Club Rotaract Salerno Duomo, presieduto da Raffaele De Simone. La dottoressa Sisalli ha valutato lo stato di salute del cavo orale dei pazienti individuandone le patologie dopo un’accurata indagine dei tessuti che rivestono la mucosa all’interno della bocca e intorno alle labbra:” In questo modo possiamo individuare delle lesioni anche potenzialmente pericolose come quelle neoplastiche o precancerose”. La dottoressa Sisalli ha ricordato i principali fattori di rischio: ” Il fumo e l’alcol sono ancora la causa determinante del tumore del cavo orale che è l’ottava forma di tumore più diffusa. Un’altra delle cause che provocano il tumore del cavo orale è il Papilloma Virus (HPV), lo stesso virus che nella donna causa il tumore della cervice uterina”. Fondamentale è la prevenzione:” L’odontoiatra con un esame ispettivo può diagnosticare precocemente alcuni tipi di patologie di tipo infettivo ed infiammatorio. Possono essere diagnosticate precocemente anche malattie gastrointestinali e il dolore orofacciale”. Un corretto stile di vita, anche alimentare, è importante: ” Fondamentale è il ruolo delle vitamine antiossidanti A, C ed E, contenute nella verdura e nella frutta di colore rosso, giallo e verde, in grado di eliminare radicali liberi dalle cellule danneggiate”. La dottoressa Sisalli ha anche annunciato che il 5 maggio in tutte le piazze italiane ci sarà l’Oral Cancer Day, dedicato al tumore del cavo orale. Il dottor Giuseppe Cimmino ha riscontrato delle lesioni causate da protesi dentarie irritanti, denti scheggiati o fratturati, che insieme a una cattiva igiene orale, sono fortemente associati all’insorgenza di questo tumore:” Abbiamo riscontrato un fibroma del labbro causato da una protesi mobile; una grossa ulcera sul margine linguale destro di un paziente, dovuta ad un dente fratturato, e un Papilloma Virus. Queste lesioni, a oggi benigne, portate avanti nel tempo possono anche trasformarsi in maligne. Bisogna educare la gente ad avere una maggiore igiene della propria bocca e costanza nella frequentazione di uno studio medico”.Il responsabile Distrettuale di Club del progetto ”Le Domeniche della Salute”, il Past President Pacifico Marinato e il Responsabile di Club, il Past President Francesco Dente, hanno ricordato che il prossimo appuntamento sarà quello del 27 maggio, dedicato allo screening dell’apparato uro -genitale con il dottor Donato Dente. Il Presidente dell’Ordine dei Medici, il dottor Giovanni D’Angelo, ha apprezzato l’iniziativa rotariana: “Queste iniziative, in un momento così difficile per la Sanità, possono essere di grande rilevanza. Questo impegno gratuito sul territorio esalta il valore della prevenzione”. Il Dottor Enrico Indelli, Presidente Incoming Regionale dell’ANDI Campania, socio rotariano, ha ricordato che il 12 maggio, nella sede dell’Ordine dei Medici di Salerno ci sarà un importante convegno in cui si parlerà di medicina orale :” Dei pazienti affetti da carcinoma del cavo orale sopravvive solo il 50% perché la diagnosi arriva in ritardo. Iniziative come queste sono fondamentali per dare un primo approccio diagnostico. Il dentista diviene un sanitario sentinella”. Soddisfatto per il successo dell’iniziativa il Presidente Natalino Barbato:” Il Rotary è soprattutto questo: dare risposte alla società in cui i Club operano. Il nostro motto, qui al “Punto Rotary” di “Casa Nazareth”, è “Faro e Luce della Zona Orientale”. Ad accogliere i pazienti, aiutandoli nella compilazione delle schede di prenotazione sono state le socie volontarie dell’Associazione Oasi, Fausta Dicuzzo, Saba Bilanzuoli e Francesca Dicuzzo, dell’associazione Oasi, presieduta dalla dottoressa Raffaella D’Angelo.

Aniello Palumbo

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO