Artimsieme, l’arte per i disabili, venerdì 20 al Duomo a cura della Soprintendenza.

0
189

Venerdì 20 dicembre 2019, alle ore 10.00, presso la Sala San Tommaso del Duomo di Salerno si terrà la  V Edizione di Artinsieme organizzata, in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, dalla Soprintendenza ABAP di SA e AV, diretta da Francesca Casule, con il patrocinio del Comune di Salerno, in collaborazione con il Duomo di Salerno, Parrocchia SS. Matteo e Gregorio Magno, con la Fondazione Sinapsi di Cava de’ Tirreni, con  il Centro Socio Educativo Guido Scocozza di Salerno della Rete Solidale Campania e con  la Cooperativa Sociale CAPOVOLTI di Montecorvino Pugliano (SA). La Soprintendenza ha inteso creare una rete di associazioni che si prendono cura di persone con disabilità, in un luogo con valenza storico-culturale, per promuovere uno scambio di espressioni artistiche, dando la possibilità ai protagonisti di esprimere i loro talenti  al fine  di sensibilizzare la cittadinanza sui temi dell’accessibilità all’arte.

 

Sala San Tommaso – Duomo di Salerno

ORE 10.00 – Saluti istituzionale

Programma :

GUIDE PER UN GIORNO

Nell’ambito delle attività di accompagnamento e inserimento occupazionale e lavorativo dei beneficiari, la Cooperativa Sociale Capovolti, presenta l’iniziativa “Guide per un giorno”, un intervento didattico-formativo rivolto a persone con fragilità mentale. In occasione della Giornata Internazionale delle disabilità, infatti, gli utenti della Casa Alloggio “Casa Nadia” e del Centro Sociale Polifunzionale “Capovolti” saranno impegnati in una attività di accompagnamento e guida all’interno del Duomo di Salerno, attraverso la suddivisione in sette tappe principali, in cui si ripercorrerà la storia del monumento, simbolo della storia della città di Salerno. Le tappe di approfondimento saranno: il quadriportico e il campanile, la porta di bronzo, i mosaici e i pulpito, l’abside, la cripta.  Durante le settimane che precedono l’evento gli utenti verranno accompagnati e sostenuti in un percorso di conoscenza e approfondimento che li porterà successivamente a guidare i visitatori durante la giornata. Sarà realizzata una presentazione del luogo quale momento introduttivo della giornata.

Saranno coinvolti 14 ospiti dei servizi attivati dalla Cooperativa Sociale Capovolti.

A cura di

Federica Di Martino, Psicologa e Psicoterapeuta, Coordinatrice Casa Alloggio Casa Nadia

Matteo Aversa, Animatore Sociale Casa Nadia

Fedele Di Nunno, laureando in Impresa dei Beni Culturali;

 

ORE 11.00

Il sogno di Natale – Recita e canti natalizi

Con la regia di Antonello De Rosa

Per il terzo anno consecutivo, in occasione della manifestazione Artinsieme, il Centro “G. Scocozza” porta “in dono” una performance  corale e teatrale, Il sogno di Natale, con la regia di Antonello De Rosa, assistito dalla volontaria Gerry Bove.

 

Arte per tutti: dalla Mostra Blind Pottery Light V edizione al progetto IL MONDO CHE VORREI…..parliamone!

Anna Ferrara e Stefano Esposito

 

ORE 12.00

Di ricambio la Soprintendenza offre loro la testimonianza e le opere dell’artista Anna Avossa e il  suono delle zampogna a cura dell’Associazione “D’Altrocanto” con Antonio Giordano Carmine Falanga. Da sempre impegnata come disegnatrice per la Soprintendenza Archeologica di Salerno, Anna Avossa è un’artista salernitana, abile pittrice e scultrice, che fin da bambina ha sempre dimostrato grandi doti artistiche. Attualmente la sua produzione artistica continua a procedere senza sosta e non sembra mai terminare data la continua necessità di quest’artista di confrontarsi con il colore e con le sue tele,  senza mai fermarsi. Ha partecipato a molte mostre collettive a Salerno ed in diverse città italiane, ma anche in Francia e alla collettiva “Italian Soul” ad Abu Dabi, negli Emirati Arabi.

 

ORE 18.00

SAN PIETRO A CORTE  /  OLTRE LE MANI – Mostra d’Arte: si prega di toccare

La Fondazione Sinapsi presenta una esposizione d’arte Oltre le mani.

L’evento prevede l’esposizione di manufatti realizzati dai ragazzi ipovedenti, non vedenti e con disabilità complessa, creati nel laboratorio di psicologia della percezione guidato dai maestri Pietro Lista e Giovanni De Caro;

 

ORE 18.30

SAN PIETRO A CORTE

VIDEO / CHE IL MEDITERRANEO SIA

“Il Mar Mediterraneo da sempre  è stato motivo di incontro e di scontro …..è custode di storie e di speranze, non sempre realizzate .  Parlare di mare non è  facile con i nostri alunni, perché per molti di essi ha rappresentato l’ostacolo più grande da oltrepassare  ma con delicatezza e attenzione nei confronti del  loro mondo emotivo abbiamo esplorato cosa significa la parola Mare  e dalle loro parole si è andata delineando la coreografia che vedrete.

La musica che abbiamo scelto  è  “Che il Mediterraneo sia” di Eugenio Bennato, dai ritmi che uniscono i mondi dei nostri alunni  e dal titolo che vuole essere una preghiera . Che sia sorrisi, che sia unione, che sia apertura, che sia soprattutto consapevolezza che proprio dall’affrontare le difficoltà nascono le realtà più belle. Ornella Pellegrino, Rita Di Gregorio, Paola Ianulardo, Ciro Cascone

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here