La zucca.

0
173

zucca_clarusa cura della D.ssa Giovanna Valente, Farmacista (lauree specialistiche in Farmacia e Farmacia Industriale) iscritta all’Ordine della Provincia di Napoli dal 2011.

La zucca,originaria dell’America Centrale, appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee. Ne esistono diversi tipi, differenti per forma, fusto, colore e dimensioni del frutto e del seme.

Per la botanica, le zucche si dividono in quattro categorie: Cucurbita maxima, Cucurbita moscata, Cucurbita pepo, Cucurbita melanosperma, o più semplicemente zucche da inverno e zucche da zucchini.

La zucca da inverno è un ortaggio povero di zuccheri e ricco di vitamine e minerali, possiede proprietà antidiabetiche e antipertensive,è utile per controllare la glicemia nel sangue e il sovrappeso.

Possiede sostanze antiossidanti e beta-carotene, un componente che può essere utilizzato dall’organismo per la formazione della vitamina A, che aiuta il nostro corpo nei processi di rigenerazione cellulare e nel contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Della zucca possono essere consumati anche i semi, dopo averli accuratamente sciacquati, asciugati e tostati, per via del loro prezioso contenuto di lecitina,tiroxina, fosforo, vitamina A e vitamine del gruppo B ,le cucurbitine, i deltasteroli, le fitosterine, le globuline vegetali, oltre alle vitamine F ed E, e la polpa che contiene vitamine ed in modo particolare: pro-vitamina A, vitamina E e vitamina C.A tali principi attivi è riconosciuta un’azione preventiva verso i disturbi dell’apparato urinario, sia maschile sia femminile, come cistiti, infiammazioni della vescica causate dall’esposizione al freddo, debolezza e irritabilità della vescica, anche quella origine nervosa.L’uso dei semi come vermifugo è da tempo conosciuto, generalmente ben tollerato e privo di controindicazioni. Questa proprietà deriva dalla cucurbitina (un amminoacido) che “paralizza” letteralmente il verme e ne provoca il distacco dalla parete intestinale.

L’olio estratto dai semi di zucca è raccomandato per ridurre il quantitativo di colesterolo in eccesso presente nel sangue.

La zucca ha proprietà lassative e viene consigliata in caso di stitichezza e di irregolarità intestinale. Il consumo della zucca permette di migliorare la digestione e l’eliminazione delle tossine a livello dell’intestino e del fegato.

Per quanto riguarda gli usi esterni, l’applicazione della polpa di zucca o dell’olio di semi di zucca viene raccomandata nel trattamento di stati infiammatori della pelle, di episodi di prurito o di arrossamento, oltre che di scottature o ascessi.

LASCIA UN COMMENTO