Moda e solidarietà alla sfilata di Sofia Colasante a Palazzo di Città.

0
395

Si è tenuta nel maestoso Salone dei Marmi del Comune di Salerno la presentazione della collezione autunno/inverno della stilista Sofia Colasante. Un evento organizzato in stretta collaborazione con l’Ail Salerno, la cui attività di ricerca è da tempo sostenute dalla stilista.

Tra i marmi policromi ed i mosaici identificativi dell’essenza salernitana, ben 18 modelle per 29 look hanno incantato i circa 400 ospiti presenti. La donna presentata da Sofia Colasante è inconfondibile e la collezione è volta a risaltare la proiezione metropolitana di una realtà, quella femminile, sempre più epicentro del mondo lavorativo. I capi non possono che risentirne, adeguandosi alle esigenze di una donna sempre più frenetica nel suo dover far fronte alle svariate vicissitudini che la realtà quotidiana presenta.

“La donna presentata è una donna attiva, dinamica, proiettata nel mondo lavorativo e negli altri mille mondi che scandiscono la sua quotidianità. Ma è anche e soprattutto una donna che non sa rinunciare all’atavica tradizione sartoriale italiana, eccellenza mondiale e must inconfondibile dei miei capi”, le parole della giovane stilista salernitana.

Solo materiali naturali, per una collezione la cui presentazione è stata suggellata da un tripudio di applausi. “Sono felice, gli attestati di stima ricevuti nella mia terra sono sempre i più belli, i più veri, i più emozionanti. Ho lasciato Parigi e Londra per tornare nella mia città, per lanciare il mio brand in una realtà in cui tutti sconsigliano di fare impresa. Ecco, gli attestati ricevuti suggellano una scommessa. La mia. Quella di una ragazza che, dopo aver collaborato con i grandi del settore, ha deciso di ripartire dalla sua terra”.

Non solo moda però. La presentazione della collezione corrente è stata l’occasione per sensibilizzare l’attenzione verso l’attività dell’Ail Salerno, rappresentata dal dr. Pacifico. “Gli eventi, come quello di ieri, permettono ai presenti di entrare in diretto contatto con la nostra realtà. Una combo, beneficenza e moda, che giova ad entrambi, ma soprattutto giova a chi, direttamente coinvolto, vede nella ricerca la sua unica speranza. Ringraziamo Sofia Colasante per la vicinanza mostrata, facendole i più sentiti complimenti per il talento cristallino che la contraddistingue. Molte persone sono state, al termine dell’evento, generose con l’Ail; come nostra consuetudine destineremo l’intero ricavato alla ricerca ed all’assistenza dei malati oncologici”, le sue parole.

L’attività di Sofia guarda al futuro: “Lavoro alla nuova collezione, aggiornandomi sulle novità senza, però, tralasciare la sperimentazione che -da sempre- caratterizza il mio modus operandi. Numerosi rivenditori trattano il mio brand, in Italia come all’estero, ma nel futuro abbiamo intenzione di aprire store monobrand che possano proiettare il cliente, senza filtri, nella mia dimensione e nel mio modo di concepire la moda”.                    

LASCIA UN COMMENTO