Festival Murguero, venerdì 29 e sabato 30 a Battipaglia.

0
136

13418552_1140389922693218_4686840126343688006_oLa città di Battipaglia sta per essere inondata di musica e colori, elementi caratterizzanti la Murga Los Espantapajaros, gruppo di balli, percussioni, fiati e tanto trucco e lustrini, conosciuto per l’impegno sociale che li ha visti con le tasche piene di coriandoli nelle piazze d’Italia per manifestare in difesa dei diritti civili violati.

 

Il Festival Murguero 2016, giunto alla VI^ edizione, si terrà tra le strade di Battipaglia e nella suggestiva area del Parco Archeologico di Pontecagnano il 29 e il 30 Luglio 2016. Il tema del Festival di quest’anno è rivolto al futuro, ovvero “Le Prospettive”. Uno spettacolo che gioca sui capovolgimento del reale e sul potere dei punti di vista. Ancora un modo per riflettere sul mondo dell’essere e delle verità rappresentate.

Il 29 Luglio alle 19.00, partendo da Battipaglia, centinaia di murgueri invaderanno le strade. Si incontreranno alla Villa Comunale di Via Belvedere. La sfilata procederà sul gioco di una “staffetta murguera” e ogni piazza farà da palcoscenico per uno spettacolo. Gli artisti di strada inviteranno le persone a scendere nelle piazze a colpi di bombo e ad assistere allo spettacolo. Sabato 30 Luglio, dalle 16.30, laboratori gratuiti murgueri di ballo, percussioni, fiati, trucco e appliques.

Le Murgas travolgeranno il Parco Eco – Archeologico di Pontecagnano che diventerà palcoscenico di spettacoli di teatro di strada. Tutto questo ogni anno è possibile grazie anche alla collaborazione di diverse realtà associative: Legambiente circolo locale Occhi Verdi, Mi girano le ruote aps, Centro Sanatrix Elaion. La Murga Los Espantapajaros, nata nel 2011 dall’esperienza di un gruppo di amici appassionati all’arte di strada, oggi realizza progetti itineranti di aggregazione sociale come “La Murga  di quartiere” che ogni domenica ha visto il gruppo impegnato in un lavoro gratuito, di sensibilizzazione alla musica, consentendo a chiunque di imparare a ballare e suonare. Diverse le esibizioni destinate ai bambini alloggiati in case famiglia e centri di accoglienza o rappresentazioni a sorpresa nelle piazze e durante manifestazioni di protesta civile. E ancora il progetto “Siamo tutti Murgueri” in collaborazione con l’associazione “Mi girano le ruote aps” di Campagna, per permettere a ragazzi con capacità speciali di inserirsi in un contesto privo di qualsiasi discriminazione, ricco di colori e di sorrisi. Dalla costruzione di cappelli al laboratorio di trucco, dal ballo al ritmo si è creato il gioioso Carnevale aprendo le porte a tutti, lanciando i pregiudizi dalla finestra. La Murga Los Espantapajaros è la guerra del bombo, del surdo e del rullante. E’ la guerra di chi balla e si libera dalle catene del silenzio e dell’indifferenza.

Vitina Maioriello

LASCIA UN COMMENTO