Federico Colli chiude i Concerti di Mezzanotte a Ravello giovedì 23.

0
276

Nella settimana di chiusura della 66esima edizione del Ravello Festival, giovedì 23 agosto (ore 23), ultima data dei Concerti di Mezzanotte. A Federico Colli l’onere e l’onore di salire sul palco della Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo per dare l’arrivederci al 2019 con questi appuntamenti fortemente voluti dal direttore della sezione musica Alessio Vlad e che tanto gradimento hanno riscosso tra il pubblico della Città della Musica.

Anche per Colli non è un debutto questo, è stato applaudito infatti, ospite del Ravello Festival nel 2016, quando fu uno dei protagonisti dell’integrale pianistica beethoveniana.

Questa volta il trentenne bresciano si cimenterà con una cornucopia di gemme sonatistiche di Domenico Scarlatti, e con l’omaggio alla notte forse più celebre della letteratura pianistica, la notturna tonalità di Do diesis minore di Chopin opera postuma, a cui appartengono il celebre Notturno, la Mazurka ‘della notte’ Op.63, n.3 e il grande valzer dedicato alla baronessa Rotschild Op.64, n.2.

Chiusura del programma nel segno della sonata che Beethoven considerava la sua più “grande”, la Sonata in Fa minore detta Appassionata.

Federico Colli, classe 1988, è nato a Brescia, città natale di Arturo Benedetti Michelangeli, dov’è stato solista nel concerto di apertura dell’edizione 2016 del Festival pianistico internazionale re-intitolato al celebre pianista bresciano.

Colli ha compiuto gli studi al Conservatorio di Milano, perfezionandosi all’Accademia Pianistica di Imola ed al Mozarteum di Salisburgo, sotto la guida di Boris Petrushanskij e di Pavel Gililov. Nel 2011 la prima vittoria prestigiosa al Concorso Mozart di Salisburgo, seguita poi dalla la vittoria con medaglia d’oro al Concorso Internazionale pianistico di Leeds nel 2012.

www.ravellofestival.com. Per info 089858422 boxoffice@ravellofestival.com

 

Giovedì 23 agosto

Villa Rufolo, ore 23.00

I Concerti di Mezzanotte

Pianista Federico Colli

Posto unico €25

 

Programma

 

Domenico Scarlatti (1685 – 1757)

8 sonate per pianoforte

 

Fryderyk Chopin (1810 – 1849)

Notturno in Do diesis minore Op. postuma

Mazurka, Op.63, No.3

Valzer, Op.64, No.2

 

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827)

Sonata per pianoforte n.23 in Fa minore, Op.57, “Appassionata”

LASCIA UN COMMENTO