Emergenza sicurezza in città: “Pontecagnano C’entro” chiede un incontro aperto alla cittadinanza, alle autorità locali e alle forze dell’ordine per confrontarsi sulle possibili soluzioni.

0
55

centolaE’ una situazione senza precedenti, quella che si è venuta a creare nel territorio di Pontecagnano Faiano. Ormai da mesi, gruppi organizzati o improvvisati provano a scassinare con successo attività commerciali, mettendo a segno furti e si introducono nelle abitazioni private, durante le ore notturne, per derubare.

Quotidianamente si comincia a vivere con paura, ogni singola azione, sia che si è cittadini, sia commercianti.
E’ assolutamente assurdo doversi alzare la mattina con la paura di trovare segni di infrazione nella propria attività commerciale, o essere chiamati nel cuore della notte, a colpo eseguito.

Così come è impossibile andare a dormire, senza la preoccupazione di svegliarsi nel cuore della notte, trovandosi nel bel mezzo di una “rapina”.

La normale tranquillità viene a mancare quando tra i valori fondamentali, comincia a venir meno la sicurezza. E’ impensabile che non siano state adottate misure preventive, né urgenti dopo l’inizio della serie di spiacevoli episodi che stanno colpendo il nostro territorio tutto, a partire dalle zone limitrofe, fino al centro cittadino.

“L’altro pomeriggio, noi commercianti del Consorzio Centro Commerciale Naturale “Pontecagnano C’entro” ci siamo incontrati, per riflettere sulla situazione di emergenza sicurezza e abbiamo ritenuto opportuno, organizzare un incontro aperto a tutta la cittadinanza, invitando gli amministratori locali, le forze dell’ordine, gli amministratori dei condomini, le associazioni di categoria e i presidente delle associazioni, al fine di individuare possibili soluzioni e riflettere sulla situazione attuale. Gli episodi negativi, che stanno caratterizzando il nostro territorio, interessano non solo noi del Consorzio, ma tutte le attività commerciali e i cittadini, poiché si parla purtroppo di una situazione che sta causando conseguenze ad ognuno” afferma Maria Giannattasio, Presidente del Consorzio Centro Commerciale Naturale “Pontecagnano Centro”.

“E’ fondamentale unirci ed affrontare tutti insieme il problema, chiedendo l’aiuto delle autorità e delle forze dell’ordine, affinchè il fenomeno venga arginato nel più breve tempo possibile” dichiara il Presidente.
L’appuntamento è per giovedì 28 gennaio alle ore 17:00 nell’area convegni dell’ex Tabacchificio Centola.

 

LASCIA UN COMMENTO