Le Domeniche della Salute”, il 14 febbraio a Cava de’ Tirreni lo “Screening delle alterazioni della colonna vertebrale nell’età evolutiva”.

0
35

domenichesalute2016_14febbraio_colonnavertebraleNuovo appuntamento domenica 14 febbraio 2016 a Cava de’ Tirreni (Sa) con la VI edizione de “Le Domeniche della Salute”. Protagonista del terzo incontro stagionale del progetto ideato e promosso dal Rotary Club Cava de’ Tirreni sarà lo “Screening delle alterazioni della colonna vertebrale nell’età evolutiva”.

Dopo il grande successo riscosso dallo “Screening della Malattia Celiaca”, tenutosi lo scorso 24 gennaio in Piazza Duomo, sarà la sede del CRTF – Centro di Radiologia e Terapia Fisica, sita a Cava de’ Tirreni in via Onofrio di Giordano n. 15, ad ospitare la nuova tappa dell’iniziativa organizzata quest’anno con il patrocinio della Città di Cava de’ Tirreni ed in collaborazione con CRTF – Centro di Radiologia e Terapia Fisica e Se.s.a.p. – Servizi sanitari e assistenziali alla persona.

A presiedere lo screening sarà il Prof. Carlo Marmo, chirurgo ortopedico, che eseguirà gratuitamente una visita specialistica volta a prevenire e/o diagnosticare le alterazioni della colonna vertebrale nell’età evolutiva.

Il trattamento precoce delle deformità che insorgono nell’età evolutiva è fondamentale per ottenere buoni risultati e ciò vale soprattutto per le alterazioni che riguardano la colonna vertebrale. L’accrescimento, infatti, costituisce un fattore di aggravamento di eventuali curve patologiche, che aumentano di gradi e diventano più rigide, comportando la necessità di trattamenti più complessi e più invasivi per il paziente.

Le due principali deformità della colonna vertebrale sono la scoliosi, inclinazione laterale sul piano frontale della colonna, ed il dorso curvo, accentuazione della normale curva dorsale della stessa. Tali deformità provocano nel corso degli anni danni seri, quali artrosi e discopatie.

Queste curve all’inizio sono morbide e facilmente correggibili con un corretto autoposizionamento. In seguito necessitano di un trattamento incruento, con “indosso” solo notturno di un bustino ortopedico. Con il passare del tempo sarà necessario far indossare al paziente il busto a tempo pieno e poi ancora confezionare busti di gesso man mano più correttivi, fino ad arrivare nei casi più gravi all’intervento chirurgico, che è molto invasivo ed impegnativo per il paziente.

Le deformità della colonna vertebrale sono più frequenti nelle femmine ed insorgono soprattutto nell’età prepuberale (10-12 anni), ma si aggravano subito dopo il menarca (primo flusso mestruale), quando la colonna vertebrale cresce in modo particolarmente veloce. In questa età, dunque, è utile da parte dei genitori l’osservazione del torace e del bacino dei propri figli (sia femmine che maschi), in modo da cogliere ogni sia pur piccola asimmetria, per poi rivolgersi al medico, che consiglierà se del caso una visita specialistica.

Per tali patologie, come per tante altre, l’arma vincente è rappresentata dalla diagnosi precoce, seguita da un trattamento tempestivo. Da qui l’importanza e l’utilità dello “Screening delle alterazioni della colonna vertebrale nell’età evolutiva”, in calendario domenica 14 febbraio 2016 e promosso dal Rotary Club Cava de’ Tirreni.

Dopo le prime tre tappe stagionali, la VI edizione de “Le Domeniche della Salute” proseguirà con altri 7 appuntamenti fino al mese di maggio. Domenica 28 febbraio è fissato lo “Screening dell’incontinenza urinaria”. Solo una settimana dopo, domenica 6 marzo, toccherà allo “Screening del melanoma”, mentre domenica 20 marzo si terrà lo “Screening delle patologie genitali della donna”. Molto attesi gli incontri programmati nel mese di aprile, quando domenica 10 si procederà allo “Screening dei tumori della mammella” e 7 giorni dopo, domenica 17, allo “Screening del diabete e delle malattie metaboliche”. Gran finale nel mese di maggio con domenica 8 lo “Screening delle cardiopatie” e domenica 22 lo “Screening delle patologie dentarie nell’infanzia”.

LASCIA UN COMMENTO