Cammarota: il Comune di Salerno fermi Soget.

0
81

L’Avv Antonio Cammarota, Consigliere Comunale e Provinciale, chiede che il Comune di Salerno fermi immediatamente ogni azione intrapresa da Soget S.P.A, concessionario della riscossione tributi del Comune di Salerno, a seguito delle “cartelle pazze” ricevute da cittadini salernitani, ed annuncia l’istituzione di un servizio di consulenza legale gratuita e non esclude la messa in essere di una class action  .

“Lo dicemmo già per Equitalia due anni fa” afferma Cammarota in una nota stampa, “il potere-dovere di riscuotere da parte del concessionario di Ente pubblico non può consentire comportamenti arroganti e inaccettabili, che rompono il patto sociale allontanando il rapporto contribuente-esattore dai valori di giustizia sociale ed equità, e intaccano il rapporto etico tra cittadino e Istituzioni. E, proprio mentre Equitalia altrove viene denunciata per estorsione, il nuovo concessionario di Salerno Soget Spa manda cartelle pazze diffondendo allarme e si infila nelle case dei salernitani per accertare chissà cosa. Che la gente lo sappia, le tasse vanno pagate ma non vi è alcun obbligo di far entrare nessuno in casa, ancor più perché son di pubblica fede gli atti notarili, catastali e anagrafici in possesso della Pubblica Amministrazione e quindi sufficienti per determinare i tributi. Istituiremo consulenza legale gratuita per ogni tutela, comprese ipotesi di class action, ed invito il Sindaco di Salerno e l’assessore competente, che ha ammesso colpe, e quindi responsabilità, affermando che vi sono errori nelle banche dati, a contestare il rapporto con Soget. Si accertino e si puniscano le responsabilità, si sospenda ogni esazione e si pianifichino modalità, tempi e regole della riscossione in maniera diversa e rispettosa dei cittadini, che in un momento di crisi economica così grave, non possono tollerare questa arroganza e questa incompetenza.”

LASCIA UN COMMENTO