Angelo Bonelli raccoglie le istanze dei cittadini dell’Alto Sele sui problemi dell’ambiente.

0
48

Una giornata impegnativa e ricca di appuntamenti, quella di Angelo Bonelli  (presidente della Fderazione dei Verdi) in visita nella Valle del Sele. Il tour organizzato  da Antonella  Spiotta e Francesco Senese ha fatto tappa nei luoghi di maggior rischio ambientale  insistenti sul territorio dell’Alto Sele .

Prima tappa presso il depuratore  dell’area industriale  di Contursi  Terme, dove, presente anche l’ assessore all’ambiente del Comune di Contursi Terme, Antonio Briscione  è sta affrontata la  problematica  del  trattamento di ingenti quantità di percolato proveniente dalle  discariche campane  negli impianti di depurazione di proprietà del Consorzio  ASI. L’assessore ha illustrato tutte le azioni che il comune di Contursi Terme ha messo in atto per la tutela dell’area SIC e del fiume Sele.

Successivamente,   presso il depuratore in Area ASI di Oliveto Citra,  Francesco Senese, ha illustrato,  il rischio per  la  particolare collocazione dell’impianto in una area soggetta ad alto rischio di inondazione.  Episodio  già accaduto nel 2002, quando fu completamente inondato da un’ improvvisa piena del fiume e dei suoi affluenti.  La  tappa  alle sorgenti del fiume Sele nel comune di Caposele è stata particolarmente appassionante. 

Bonelli, molto preoccupato per le recenti morie di trote, ha incontrato ed ascoltato cittadini, associazioni e amministratori,  i quali gli hanno consegnato i dossier e le  documentazioni sul tema della costruzione della  Pavoncelli Bis.   Preoccupazione, è stata espressa  per il deflusso minimo vitale del Fiume Sele, la cui portata  è apparsa, oggi, in pieno inverno,  fortemente ridotta ,   sollevando  forti dubbi sulla  reale  necessità d’acqua atta a  salvaguardare gli ecosistemi.

L’impianto di compostaggio di Castelnuovo Di Conza,  è sta l’ultima tappa della giornata. Un impianto  che a causa dei forti miasmi liberati nell’aria preoccupa le popolazioni dell’area. Soddisfatto per la  calorosa partecipazione di attivisti e persone comuni,  Bonelli  si è  impegnato  a sostenere   le iniziative in difesa dell’ambiente messe in atto dai comitati e dai cittadini dei comuni della Valle del Sele.

LASCIA UN COMMENTO