L’Università di Salerno sottoscrive nuove cinque convenzioni per tirocini curriculari.

0
200

Nuove opportunità di formazione e di contatto con il mondo del lavoro. Questa mattina in Ateneo sono state sottoscritte nuove convenzioni per l’attivazione di tirocini curriculari tra l’Università di Salerno e cinque realtà, tra enti ed aziende, di livello nazionale ed internazionale.

Hanno preso parte alla firma il Rettore Aurelio Tommasetti e i referenti delle aziende coinvolte: l’Amministratore di Gematica Srl Marco De Angelis, la Responsabile Area Manager di Gi Group SpA Anna Cirillo, il Presidente & Ceo di Netcom Group Domenico Lanzo, il Vice-Direttore Generale di Banca Monte Pruno Cono Federico e il Presidente della Sezione Provinciale Confesercenti Raffaele Esposito.

Il Rettore Tommasetti, augurando un buon lavoro alle cinque nuove realtà aziendali convenzionate, ha dichiarato: “Il nostro Ateneo accompagna gli studenti durante tutta la propria carriera universitaria, fino all’ingresso nel mondo del lavoro. Anche se il contesto in cui viviamo è complicato sul piano occupazionale, tutto ciò non deve essere un alibi al non fare. E’ per questo che stamattina abbiamo sottoscritto cinque nuove convenzioni per tirocini curriculari. Le abbiamo sottoscritte con cinque realtà aziendali di settori merceologici diversi, di livello nazionale ed internazionale: Gematica Srl, Gi Group Spa, Netcom Group, Bcc Monte Pruno e Confesercenti Provinciale Salerno. Si tratta di un accordo quadro, approvato dagli organi del nostro Ateneo e realizzato grazie all’impegno del Servizio Unisa Placement, per dare concrete possibilità ai nostri giovani di studiare e fare i primi passi nel mondo del lavoro. Università e Imprese devono muoversi di pari passo per garantire qualità e opportunità alla formazione e alla crescita professionale dei nostri giovani”.

Francesco Colace, Delegato al Placement di Ateneo, ha aggiunto: “E’ una convenzione quadro che viene ribaltata immediatamente su tutti i Dipartimenti del nostro Ateneo e che permette già da domani ai nostri studenti di potersi inserire, attraverso lo strumento del tirocinio, nel mondo del lavoro”.

 

LASCIA UN COMMENTO