Reati ambientali a Salerno, il punto della Procura.

0
1489

Nel pomeriggio di oggi, il Procuratore presso il Tribunale dei Minori di Salerno dott. Angelo Frattini ha tenuto una conferenza sul tema dei reati ambientali presso i locali della Capitaneria di Porto di Salerno.

Il magistrato, prima dell’attuale incarico, si è occupato a lungo della trattazione di tematiche relative alla tutela dell’ambiente. L’intensa attività condotta dal dottor Frattini ha portato alla pubblicazione del testo “elementi di diritto ambientale: acque, rifiuti, edilizia e paesaggio” che costituisce una preziosa e pratica risorsa per gli addetti ai lavori e per lo svolgimento dell’attività di polizia giudiziaria per la prevenzione e la repressione dei reati in materia ambientale. Il libro del dottor Frattini affronta la disciplina sui rifiuti, sulla tutela delle acque, sul Testo Unico dell’Edilizia, sulla tutela del paesaggio e sui nuovi delitti ambientali. In particolare, nel corso del suo intervento, il magistrato ha sottolineato l’importanza del delitto di inquinamento e di disastro ambientale, previsti dal codice penale a testimonianza della sensibilità manifestata dal Legislatore per i reati commessi a danno dell’ambiente. Inoltre, fondamentale risulta essere il contributo fornito dalla magistratura in occasione di sentenze relative allo smaltimento dei rifiuti, alla tutela delle acque dall’inquinamento, alla corretta conservazione dei prodotti alimentari. Tematiche, queste ultime, di interesse primario per il Corpo delle Capitanerie di Porto.

Come noto, infatti, il Corpo delle capitanerie di porto – Guardia Costiera è uno dei soggetti dello Stato a cui il Legislatore ha demandato in via preminente l’oneroso dovere di vigilare sull’osservanza delle disposizioni contenute nel Testo Unico sull’Ambiente e, in aderenza a tale compito istituzionale, la Capitaneria di Porto di Salerno ha fissato tra i principali obiettivi operativi l’attività di repressione degli illeciti ambientali e, più in particolare, quelli inerenti il ciclo dei rifiuti.

Le tematiche trattate dal dottor Frattini, che con l’occasione si ringrazia, nel manuale da lui redatto e successivamente approfondite in occasione dell’incontro con il personale della Capitaneria di Porto di Salerno e degli Uffici minori si coniugano perfettamente con l’attività posta in essere dalla Guardia Costiera per la tutela dell’ambiente marino e costiero.

LASCIA UN COMMENTO