Donato un defibrillatore più paracolpi e paraspigoli al Palasport di Pontecagnano.

0
393

Un defibrillatore destinato a tutte le attività che si svolgono nel Palazzetto dello Sport, 87 paracolpi per termosifoni e 90 paraspigoli a tutela dei bambini delle scuole dell’infanzia.

E’ il materiale che il Club “Colosseo Granata” e l’Associazione “Orizzonti Futuri onlus”, attraverso le quote destinate al 5 per mille, doneranno domani mattina all’Istituto Comprensivo “Pontecagnano Sant’Antonio” a seguito di apposita convenzione.

L’appuntamento rappresenta la prima tappa cittadina di un nuovo e interessante progetto rivolto alla sensibilizzazione e alla sicurezza degli alunni che, nelle prossime settimane, verrà esteso anche agli altri plessi scolastici.

La presentazione dell’iniziativa, che vanta il patrocinio del Comune di Pontecagnano Faiano ed è resa possibile anche grazie alla disponibilità dell’Apd “Incrocio”, si terrà, alle ore 10.30, presso il Palazzetto di Sant’Antonio.

Insieme al Dirigente scolastico Angelina Malangone, al Sindaco Ernesto Sica, all’Assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rosalba De Vivo e al Consigliere Comunale delegato allo Sport Giuseppe Malandrino interverranno: Arnaldo Ridolfi, Presidente Nazionale “Orizzonti Futuri onlus”; Antonio La Ghezza, socio fondatore “Orizzonti Futuri onlus” e consigliere dell’Associazione; Salvatore Caldarelli, Presidente Club “Colosseo Granata”; Antonio Esposito, socio fondatore “Orizzonti Futuri onlus” e Consigliere del Club “Colosseo Granata”.

All’evento saranno presenti esponenti dell’Us Salernitana 1919 e rappresentanti del Centro Coordinamento Salernitana Clubs.

“Colosseo Granata” è il primo club ufficiale costituito a Roma da un gruppo di tifosi dell’Us Salernitana 1919. L’obiettivo, oltre che seguire le vicende sportive dei granata, è organizzare serate culturali e benefiche, con lo scopo di aggregare sempre più salernitani residenti a Roma e nel Lazio.

“Orizzonti Futuri onlus” nasce dalla esigenza, avvertita da un gruppo di associati alla Conf.A.S.I. – Confederazione Autonoma Sindacati Italiani, di poter disporre di un organismo che, pur mantenendo la propria autonomia, potesse operare nel sociale, costituendo, nel contempo, un valido supporto alla Confederazione, con particolare riferimento alle comuni finalità sociali e di sostegno delle fasce più deboli della popolazione.  Il 7 novembre 2012, pertanto, con il sostegno e l’approvazione del Comitato Direttivo della Conf.A.S.I., i soci promotori hanno formalmente costituito l’Associazione.

LASCIA UN COMMENTO