Il Comune di Minori prepara le celebrazioni del centenario della fine della I Guerra Mondiale.

0
187

Dicembre 2018: rievocazione storica della Grande Guerra a cent’anni dalla fine del conflitto

“Comando Supremo, 4 novembre 1918, ore 12

Bollettino di guerra n. 1268

La guerra contro l’Austria-Ungheria che, sotto l’alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l’Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, è vinta.”

Con queste parole Armando Diaz, comandante supremo del Regio Esercito, comunicava alla Nazione la fine della Grande Guerra.

Trovava conclusione un sanguinoso conflitto, di portata mai vista prima. Il tributo di vite e sofferenze, cui anche la nostra Minori non si sottrasse, fu notevole, come pure la partecipazione emotiva ad un conflitto che vedeva il tentativo di chiudere il Risorgimento italiano con l’acquisizione di territori italiani per lingua e cultura, ma amministrati da una potenza straniera.

Nell’ambito delle iniziative in programmazione per rievocare quelle giornate, al contempo di lutto e di vittoria, e celebrare in occasione del centenario un bene tanto prezioso qual è la pace, l’Amministrazione Comunale in collaborazione con alcuni valenti studiosi locali, intende promuovere e realizzare una ricerca storica sui nostri concittadini impegnati nel conflitto e sulla Minori dell’epoca, al fine di tratteggiare in modo quanto più fedele possibile una pagina della nostra storia cittadina.

La buona riuscita dell’iniziativa è anche fondata sul contributo di quanti vorranno fornire materiali utili allo scopo: fotografie, cartoline dal fronte, medaglie e attestati ricordo, cimeli bellici, documenti d’epoca ecc. Il materiale potrà essere consegnato alla Pro Loco di Minori, dove verrà censito, riprodotto e/o custodito in vista dell’allestimento di una mostra da preparare sul finire del 2018.

LASCIA UN COMMENTO