Amalfi e la Magia del Natale: eventi, tradizioni e suggestioni. Un mese ricco di appuntamenti culturali e ricreativi.

0
59

natale-e-capodanno-ad-amalfi-all-insegna-della-cul-51380Una pista di pattinaggio sul ghiaccio a pochi passi dal mare, spettacoli di musica e di prosa nell’Arsenale, presentazioni di libri e una mostra sull’arte presepiale. E poi, convegni di studi, uno dei quali dedicato all’agricoltura eroica in Costa d’Amalfi, l’annuale rassegna di cori polifonici in cattedrale, il presepe vivente di Pogerola e il singolare laboratorio creativo per bambini dal titolo “La Letterina di Natale su Carta a Mano”.

Tutto questo in attesa del gran capodanno con le consuete bande folcloristiche, i fuochi d’artificio della mezzanotte e gli spettacoli di musica e cabaret in piazza Duomo.

E’ questo in sintesi il cartellone di appuntamenti natalizi predisposto dal Comune di Amalfi che per rendere ancor più suggestiva l’atmosfera natalizia manderà in strada, già dall’Immacolata, zampognari e bande musicali per accogliere in un clima di festa i tanti turisti che affolleranno la cittadina capofila della Costiera.

Nel clou del clima natalizio, la cui aria si respira da già da qualche giorno con l’accensione delle luminarie alla vigilia della festa patronale di Sant’Andrea, si entrerà sabato 5 dicembre (ore 19,45) con le “Musiche e i canti del Natale in Costa d’Amalfi” portati in scena all’Arsenale dai Discede. Il primo spettacolo sarà preceduto dall’inaugurazione (ore 19) della mostra “’A Meraviglia”, a cura del maestro presepista Giuseppe Ercolano con la collaborazione di Andrea Laudano. Dalla mattina, e fino al pomeriggio, il primo appuntamento con il laboratorio creativo per bambini “La Letterina di Natale su Carta a Mano” (gratuito fino a 12 anni compiuti) e che si ripeterà negli stessi orari (dalle 10 alle 16) il 12, 19, 21, 22 e 23 dicembre presso il Museo della Carta.

Domenica 6 dicembre, apertura della pista di pattinaggio sul ghiaccio installata sul piazzale di Lungomare dei Cavalieri che resterà in funzione fino al 10 gennaio, rispettando i seguenti orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì (ore 16 – 21); sabato e domenica (dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 23); dal 23 dicembre al 10 gennaio (dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 23).

Martedì 8 dicembre le note della zampogna invaderanno la città sin dal mattino (gli zampognari si ripeteranno nelle loro suggestive sfilate per il centro anche nei giorni 12, 13, 19, 23 e 25 dicembre) mentre nel pomeriggio (ore 16) a sfilare sarà la banda “Città di Minori”. In serata (ore 20.45) presso l’Arsenale “Natale Napoletano – La tradizione del Natale in versi, prosa e musica” a cura di Gaetano Stella.

Dal 10 al 12 dicembre convegno di studi sul tema: “Valori e risorse del territorio amalfitano nel XXI secolo tra degrado e recupero” a cura del Centro di Cultura e Storia Amalfitana. Nell’ambito della tre giorni anche una tavola rotonda (12 dicembre) sul tema “Recupero e promozione coordinata e integrata delle risorse del territorio” (ore 11, Biblioteca Comunale) e la presentazione del libro “I contadini volanti. Un anno nei limoneti della Costiera Amalfitana” a cura di Flavia Amabile (ore 17.30 Arsenale della Repubblica). Giornata di solidarietà quella di domenica 13 quando è in programma il memorial sportivo “Rupert’s Trail” con partenza alle 9.30 da Piazza Municipio. I proventi della manifestazione andranno a sostegno dell’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro.

Il cartellone natalizio non si svilupperà solo ad Amalfi centro. Infatti, anche nelle popolose frazioni della città si svolgeranno una serie di eventi a cominciare da Vettica dove il 13 dicembre (Chiesa di S. Michele ore 19) è in programma lo spettacolo “Mo’ vene Natale… Canti, Cunti e Poesie nella tradizione sacra e profana del Natale Napoletano”, con Marianna Meroni, Carmela Persico e Nuccia Paolillo. Stesso spettacolo si ripeterà domenica 3 gennaio nella chiesa di San Pietro a Tovere. Giorno 23 Pogerola ospiterà il concerto dal titolo “Nascette Lu Messia…

La Tradizione Natalizia nella musica popolare, nelle sue poesie e nei suoi racconti” (ore 19 Chiesa di Santa Marina) in attesa dello spettacolare “Presepe Vivente” allestito per le vie del borgo di Pogerola e in programma domenica 27 alle ore 18 con partenza da piazza don Gaetano Amodio. Lungo il percorso, degustazioni e accompagnamento musicale delle zampogne (in caso di pioggia, si terrà Domenica 3 Gennaio).

Venerdì 18 dicembre appuntamento per i più piccini: “Una ballata per Mr. Scrooge” a cura della Compagnia degli Sbuffi (ore 10, Arsenale della Repubblica) e nel pomeriggio presentazione del libro “Tutta colpa di Walt Disney” di Federica Buonocore, (ore 18.30, Biblioteca Comunale). Sabato 19, arrivo della Luce di Betlemme (ore 20, Chiesa di S. Benedetto) e lunedì 21 (ore 18:30, Arsenale della Repubblica) presentazione del libro “Il lavoro delle donne” di Rita Di Lieto e giorno 20 (Arsenale, ore 19.30) tributo alla donna nella grande musica italiana con un concerto dal titolo “Chi dice Donna. Nel nome della donna in Musica” che vedrà protagonisti Cosimo Zannelli, Federico Sagona e Fabrizio Checcacci.

All’alba di giovedì 24 conclusione della Novena di Natale con filmati e musiche natalizie, intervento delle zampogne e momento conviviale sul sagrato della chiesa di San Michele a Vettica e nel pomeriggio (ore 16) posa dei Bambinelli nelle Chiese della città con partenza dalla Cattedrale di Sant’Andrea. A mezzanotte processione con Gesù Bambino e Santa Messa Pontificale. Il giorno di Natale “Le note della Zampogna” faranno il giro per i villaggi di Amalfi: piazze di Tovere, Pogerola, Lone, Pastena e Vettica. Sabato 26 si aprirà con la sfilata della banda “Giffoni sei Casali” (ore 11 con partenza da Valle dei Mulini) e proseguirà con il primo appuntamento della XXIII edizione della rassegna di cori polifonici “Amalfi canta il Natale” in programma anche martedì 29 e mercoledì 30 in Cattedrale sempre con inizio alle ore 18.

La vigilia del Capodanno Amalfitano è tutta da vivere, così come la notte che segnerà il passaggio dal vecchio al nuovo anno. Il clima di festa s’inizierà a respirare sin dal mattino quando dalle 10.30 sfilerà la banda “Città di Minori”, che toccherà le frazioni di Pogerola, Pastena, Lone, Vettica e Tovere. Nel pomeriggio, a partire dalle 16.30, sfilata delle bande del “Capodanno Folk Amalfitano”, che torneranno in strada un’ora prima della mezzanotte. Il nuovo anno sarà salutato con uno spettacolo di fuochi pirotecnici e a seguire festa in piazza Duomo con musica dal vivo e performance del trio Sud 58 , direttamente da Made in Sud. Il primo gennaio gran concerto di Capodanno della S.C.S. Chamber Orchestra (ore 12.15, Basilica del Crocifisso) e nel pomeriggio sfilata e esibizione sulle scale del Duomo delle bande del “Capodanno Folk Amalfitano”.

I gruppi si ripeteranno anche il 2 gennaio a Tovere e Vettica, mentre nell’antico Arsenale (ore 19.30) andrà in scena il gruppo “E Sona Mo’” (Alfonso D’Apuzzo, Cherubino Fariello, Enzo Anoldo, Antonio Mambelli e Pasquale De Angelis) per un tributo musicale a Pino Daniele ad un anno dalla scomparsa. Le bande del Capodanno torneranno in strada domenica 3 gennaio e nel giorno dell’Epifania (ore 16.30) quando anticiperanno la santa messa pontificale in Cattedrale e la reposizione del Bambino accompagnata da fuochi pirotecnici. La mattinata del 6 gennaio si aprirà con il consueto corteo dei pastorelli (ore 11.30), accompagnato dagli zampognari, e si concluderà nell’antico Arsenale (ore 20.30) con un concerto di Gianni Lamagna, già membro della Compagnia di Roberto De Simone e della Nuova Compagnia di Canto Popolare, dal titolo “Ll’urdemo ‘Nnammurato. Il programma di eventi natalizi si esaurirà domenica 10 gennaio all’Arsenale (ore 19) con la chiusura della mostra “’A Meraviglia”, a cura del Maestro Presepista Giuseppe Ercolano. Nell’occasione si procederà alla levata del bambino e all’estrazione del biglietto che assegnerà la Natività donata dal Maestro Ercolano.

LASCIA UN COMMENTO