Grande successo per lo spettacolo di beneficenza “Mettimece d’accordo e ce vattimme” promosso dal Gruppo Logos.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Dopo il successo del 2023 Vittoria Assicurazioni, in occasione del Torneo Italiano di Beach Rugby, torna sulle spiagge d’Italia con il Vittoria for Women Tour con Federazione Italiana Rugby e Specchio dei tempi. In ogni tappa sarà possibile sostenere la lotta contro i tumori femminili con una donazione, fare una visita senologica gratuita e divertirsi al Vittoria Village.

Il teatro contro tutte le forme di dipendenza e come strumento di crescita personale. Anche quest’anno il Gruppo Logos Salerno, associazione ultratrentennale attiva nel campo dei problemi causati dall’alcol, da altre sostanze e comportamenti (come azzardo e internet addiction), ha promosso, in collaborazione con la Compagnia “Teatro Insieme”, uno spettacolo teatrale con l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare alle proprie attività di contrasto alle dipendenze e promozione di stili di vita sani sul territorio.

La città di Salerno ha risposto con grande partecipazione all’invito lanciato dal Gruppo Logos. Lo spettacolo, intitolato “Mettimmece d’accordo e ce vattimme”, adattamento della commedia di Gaetano Di Maio, diretto da Francesco Ferrara con l’assistenza di Stefania Melillo, ha riscontrato un’ottima presenza di pubblico (oltre 500 spettatori). La messa in scena, organizzata dai volontari e dalle famiglie del Gruppo Logos, ha suscitato applausi e apprezzamento.

Personaggi e interpreti dello spettacolo: Francesco Ferrara, Patrizia Trapani, Antonio Strianese, Romilde Strianese, Rosalba Sorrentino, Renato Laganà, Luigi D’Urso, Gaetano Cianci, Fabiola Marone, Laura Gallo, Riccardo Ferrara, Cosimo Gnazzo, Mariarosaria Brancaccio, Antonia Venturiello. Giudizio positivo del pubblico anche sulle scenografie curate da Gaetano Fortunato e Arsenio Rega. Tecnico suono e luci Gianpaolo Rega. Intervallo a cura di Antonio Lemba.

“Quando si parla di solidarietà normalmente si pensa sempre a qualcosa da fare per qualcuno in difficoltà o in condizione di necessità. Facciamo fatica ad immaginare che la solidarietà può anche e soprattutto essere la capacità presente in chi attraversa un momento di fatica di vedersi e sentirsi lui stesso serbatoio e fucina di nuove opportunità ed orizzonti di vita per sé e per gli altri.

Nello spettacolo del Centro Sociale le famiglie del Gruppo Logos hanno scelto di proseguire il loro percorso di libertà dalle dipendenze puntando sui loro talenti. Il teatro, in questo senso, è un mezzo potentissimo di riscoperta e valorizzazione di se stessi” ha spiegato Aniello Baselice, fondatore del Gruppo Logos.

“Siamo molto felici della grande partecipazione alla serata – ha detto Clelia Stanzione, presidente del Gruppo Logos – Iniziative come queste sono fondamentali nella vita associativa e hanno un grande impatto nella società. Per questo motivo, dopo il successo degli scorsi anni, abbiamo pensato di riproporre questo momento a metà strada tra spettacolo e riflessione collettiva sui problemi di dipendenza, che affliggono sempre più persone.”

“Rivolgo un plauso a tutti i volontari e alle famiglie del Gruppo Logos per l’impegno profuso nell’allestimento dello spettacolo e a tutte le persone che hanno deciso di sostenere la nostra causa attraverso la partecipazione all’iniziativa. Da oltre 30 anni Gruppo Logos è un riferimento del terzo settore sul nostro territorio – ha affermato Vincenza Marino, responsabile organizzazione del Gruppo Logos.