Anoressia, Bulimia e alimentazione incontrollata, se ne parla sabato all’Ordine dei Medici.

0
83

Disturbi-alimentari-bannerAnoressia, Bulimia e disturbi da alimentazione incontrollata sono una realtà importante e dal notevole impatto socio-sanitario. Se ne parlerà sabato 28 novembre (e successivamente sabato 12 dicembre) alle 9, nella Sala Conferenze dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Salerno, in via Santi Martiri Salernitani, 31, a Salerno.

Dopo i saluti del Presidente dell’Ordine Bruno Ravera, relazioneranno i professori Palmiero Monteleone (Università di Salerno), Mario Maj (Università di Napoli), Paolo Santoanastaso (Università di Padova), Valdo Ricca (Università di Firenze), Umberto Volpe (Università di Napoli), .

Si stima che tra l’8% e il 15% della popolazione generale presenti disturbi alimentari importanti o comportamenti indicatori di rischio e che l’1% soffra di Anoressia Nervosa e il 5% di Bulimia Nervosa. L’età di insorgenza è calcolata tra i 14 e i 18 anni, con una netta prevalenza femminile. I fattori che predispongono allo sviluppo di un disturbo alimentare e che ne favoriscono l’esordio non sono ancora completamente noti, ma risultano implicati fattori biologici, tra cui genetici, neuroendocrini e neurotrasmettitoriali, fattori culturali e fattori psicosociali.

LASCIA UN COMMENTO