Ricordo dell’ Omocausto – Olocausto: De Rosa affida ai suoi giovani attori il ricordo dello sterminio- firmando testo regia

Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia

Pregiudizio e fanatismo alimentarono lo sterminio nazista. Nessuno ha dimenticato: “STRACCI DI MEMORIA“, non a caso, è il titolo del lavoro teatrale di Antonello De Rosa, in scena il 26-27 gennaio alle ore 21,00 e domenica 28 alle ore 19,00 al Teatro LA MENNOLA di via Salvatore Calenda – Salerno. Lo spettacolo si concentra su una pagina taciuta, strappata dai libri di storia. Si chiama “Omocausto” quello inflitto a migliaia di omosessuali ai tempi dello sterminio nazista. Un amaro spaccato che il regista e drammaturgo Antonello De Rosa ha convertito in un suo nuovo lavoro. Lo sguardo sulle atrocità del nazismo e dei campi di sterminio si focalizza su donne, bambini ed omosessuali, i più vessati e condannati dai nazisti. Nei campi di concentramento venivano marchiati con un triangolo rosa cucito sulla divisa a righe: era il simbolo della debolezza della quale erano accusati e che è costata umiliazioni e torture, sperimentazioni pseudoscientifiche e, a circa 7mila di loro, la morte, incidendo del 60% sulla tragedia globale. La pièce teatrale è affidata, per volere di De Rosa ai suoi giovani attori : Peter Zobel, Simona Avallone, Soraya Vicinanza e Maria Russo.

La scena si divide in due campi: nel primo, femminile, c’è una donna che nasconde la propria gravidanza fasciando il ventre sempre di più. A tradirla non sarà la sua pancia ma un’altra deportata. E poi c’è l’altro campo, in cui si spezza il legame tra Thomas e Frank e toccherà a quest’ultimo assistere alla morte del primo che racconterà alla sua platea.

Per info e prenotazioni scrivere a scenateatrosalerno@gmail.com oppure attraverso whatsapp 3922710524-3333067832-3756651853 – 089/252609