L’Archivio Storico del Liceo Tasso presentato ai Club Rotary di Salerno

0
507

Tra i registri conservati nell’Archivio Storico del Liceo Tasso di Salerno c’è anche quello della “Classe Terza D” frequentata, nell’anno 1967- 1968, dal Governatore della Campania Vincenzo De Luca che, come si evince dalla sua pagella della terza liceale, viene ammesso a sostenere gli esami di stato con la media del sette:” Andava molto bene in Filosofia” ha commentato il professor Marco Falivena leggendo i voti della pagella di De Luca durante la serata intitolata “Memorie dal Passato” organizzata dal Club Rotary Salerno Duomo, presieduto dal dottor Giuseppe Cimmino, in interclub con il Rotary Club Salerno a.f.1949 presieduto dal dottor Cosimo Risi, per presentare il nuovo “Archivio Storico” del Liceo Tasso di Salerno diretto dalla professoressa Carmela Santarcangelo, il cui recupero è stato curato dal professor Marco Falivena, docente di Filosofia e Storia, Vicepreside dell’Istituto:” Il fondo archivistico della scuola contiene tutta la documentazione scolastica dal 1860 ad oggi. Circa un migliaio di testi, anche in francese, di fine ‘700, registri, annuari, documentazioni di grande valenza storica che in circa sei anni sono stati recuperati dagli scantinati e ripuliti con cura”. Tanti i personaggi che hanno dato lustro alla nostra città che hanno frequentato il Liceo Tasso come ha spiegato il professor Falivena:” Gaetano Quagliariello, che fu Sindaco di Salerno durante la Prima Guerra Mondiale, Achille Talarico, Roberto Santamaria, Francesco Manzo, Domenico Vietri, Federico Sanguineti, il Generale Adalgisio Amendola e Donato Vestuti del quale conserviamo la sua firma apposta su un registro quando ritirò il Diploma di Licenza Ginnasiale del fratello Guido. C’è anche il registro di Ferdinando De Caro del 1915 e quello del filosofo e storico Nicola Abbagnano che nell’anno scolastico 1915 – 16 frequentò il V Ginnasio al Liceo Tasso dove poi ha anche insegnato”. In alcune documentazioni sono ricordati anche gli anni della contestazione al Liceo Tasso: quelli tra il 1968 al 1972 come ha raccontato la Dirigente Scolastica, la professoressa Carmela Santarcangelo, che ha spiegato come si sta procedendo al recupero e alla digitalizzazione dell’Archivio Storico dell’Istituto:” E’ importante avvicinare i ragazzi alla storia della propria città attraverso la lettura di documenti cartacei che consentono di respirare l’odore della storia. Grazie al Club Rotary Salerno Duomo siamo riusciti a dotarci di uno scanner a luce fredda con il quale ci stiamo preparando a digitalizzare i documenti storici conservati nell’archivio: un patrimonio che consente di ricostruire un pezzo della storia della nostra città”. La professoressa Gabriella Corrente, docente di Storia dell’Arte, ha coordinato gli studenti che hanno guidato gli ospiti alla visita dell’Archivio. Il dottor Giuseppe Cimmino, Presidente del Club Rotary Salerno Duomo, ha ricordato che da circa dieci anni il sodalizio rotariano ha dato il via ad un importante premio letterario:” Rivolto agli studenti degli istituti superiori salernitani. Premiamo i migliori lavori: letterari, teatrali e grafici. Un premio volto al recupero della memoria storica della nostra città. L’ultimo lavoro premiato dal nostro Club è stato proprio il recupero e la digitalizzazione dell’Archivio Storico di questo istituto”. La valutazione dei lavori presentati nei vari anni è stata affidata a una commissione presieduta dal professor Sebastiano Martelli che ha apprezzato la riscoperta dell’Archivio: ” L’incontro sinergico che c’è stato tra il Rotary Club Salerno Duomo e il Liceo Tasso, è molto importante per fare conoscere alla cittadinanza ciò che viene fatto in questa scuola”. La dottoressa Lucia Napoli, già Responsabile dell’Archivio del Comune di Salerno, che ha frequentato il Liceo Tasso, ha sottolineato l’importanza degli archivi: “Sono indispensabili per ricucire le nostre radici, fondamentali per la ricerca a tutti i livelli. Gli archivi dialogano tra loro: è possibile integrare tra loro gli archivi pubblici e privati”. Il presidente del Club Rotary Salerno A.F 1949, il dottor Cosimo Risi, ha ricordato di aver conseguito, cinquant’anni fa, il diploma liceale al Tasso:” Andavo benissimo in Filosofia: era la mia materia preferita. Questa sera ho anche ritrovato, con emozione, una mia pagella”. La dottoressa Francesca Cuomo, ex allieva del Liceo Tasso dove si è diplomata tre anni fa, a settembre si è laureata in Archeologia, con la votazione di 110 e lode presso la Facoltà di Beni Culturali Indirizzo Archeologico dell’Università di Salerno, discutendo una tesi dedicata alla collezione archeologica presente all’interno del Liceo Tasso che ha presentato. La neodottoressa ha anche ricordato il Preside Antonio Marzullo, che ha diretto il Liceo Tasso dal 1934 al 1941:” Docente di Latino e Greco dal 1920 al 1934. ha anche diretto il Museo Provinciale di Salerno dal 1927 al 1938”. La dottoressa ha anche ricordato gli scavi archeologici di Fratte eseguiti dal 1927 al 1929. Alla serata hanno partecipato anche gli studenti dell’Istituto Alberghiero Virtuoso, diretti dal professor Gianfranco Casaburi, che hanno curato il light dinner della serata preparato dagli stessi allievi che partecipano al progetto del ristorante didattico “Don Tullio”. Presenti anche i presidenti dei Club rotariani e innerini: Carla Sabatella, Vittorio Villari e Diana Sardone e alcuni ex allievi del Tasso: il dottor Vittorio Salemme, il professor Gaetano Guerra, l’ingegner Antonino Nigro, l’avvocato Mario Russo, l’ingegner Renato De Feo e il dottor Cesare Lilli.

Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here