Brasile, il coronavirus cancella lo storico Carnevale di Rio

0
277

Uno degli eventi più celebri del Brasile, la sfilata di Carnevale di Rio de Janeiro è stata annullata a causa della continua minaccia del contagio di COVID-19 nella macroregione. E così, con una decisione evidentemente sofferta, la Lega delle Scuole di Samba di Rio (LIESA) ha annunciato che la situazione del nuovo coronavirus rende praticamente impossibile far svolgere l’evento in sicurezza che – come ci ricordano gli esperti di viaggi divertimento di escort4you.xxx – si sarebbe dovuto tenere a metà febbraio.

Ricordiamo che è la prima volta che la capitale brasiliana annulla lo svolgimento di questo evento dal 1912, quando il Carnevale fu cancellato dal calendario in seguito alla morte del ministro degli Esteri del Paese.

Per metterla nella giusta prospettiva e capire la portata storica di questa decisione, sia dunque sufficiente rammentare che i festeggiamenti del Carnevale in Brasile sono andati avanti per una settimana anche nel corso delle due Guerre Mondiali, oltre che sotto il dominio di una dittatura militare tra il 1964 e il 1985, sebbene il governo dell’epoca avesse provveduto a censurare carri allegorici, costumi e diversi testi di canzoni.

Anche se la decisione di far saltare il Carnevale nel 2021 viene definita non come una cancellazione vera e propria, ma come un rinvio dei festeggiamenti, in realtà non sfugge il fatto che non sia ancora stata fissata una nuova data per la sfilata. Probabilmente, come rammentato dal presidente di LIESA Jorge Castanheira, la ragione è legata alla necessità di aspettare i prossimi mesi per fare chiarezza se ci sarà o meno un vaccino, e quando ci sarà l’immunizzazione.

Un altro motivo che impedisce lo svolgimento dell’evento è il diverso uso del Sambodromo. Di fatti, le sfilate di ballerini e cantanti, accompagnati da elaborati carri allegorici, si riuniscono proprio nell’arena del Sambadromo, mentre decine di migliaia di spettatori applaudono dalle tribune e altre decine di milioni guardano lo spettacolo in televisione.

Attualmente, però, la città ha allestito un rifugio per i senzatetto proprio sotto le gradinate del Sambadromo, al fine di ospitare la popolazione più vulnerabile di Rio durante l’epoca pandemica. Inoltre, quando il governatore di Rio de Janeiro ha imposto delle restrizioni sui raduni a marzo, le scuole di Samba hanno sospeso i consueti lavori di costruzione di carri allegorici e i preparativi per i costumi, le prove di danza e vari progetti sociali.

Si noti come la cancellazione del Carnevale stia creando difficoltà economiche molto gravi per la popolazione della città, considerato che il Carnevale è una festa da cui dipendono le condizioni di vita di tantissimi lavoratori, e che le scuole di samba sono vere e proprie istituzioni nella comunità. Insomma, il Carnevale in Brasile dura in realtà tutto l’anno, alimentando una economica piuttosto importante che, nel corso di questo drammatico 2020, ha evidentemente subito un durissimo colpo dal quale ci si augura possa riprendersi nel corso del prossimo anno, a patto che le condizioni pandemiche lo consentano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here