Alice, i Momix al Teatro Verdi da lunedì 27 a mercoledì 29.

0
585
TEATRO MUNICIPALE “GIUSEPPE VERDI” di Salerno
                             STAGIONE DI PROSA 2019-2020
                             
                           
                     lunedì 27 gennaio  (ore 21)
         martedì 28 gennaio  (doppia replica: ore 17 e 21)
                   mercoledì 29 gennaio (ore 21)
                                                      
                   MOMIX 
                                                 
                      Alice

I MOMIX tornano al teatro municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno con il loro nuovo sorprendente successo internazionale: Alice.

La coreografia di Moses Pendleton è ispirata al famoso romanzo di Lewis Carroll Alice nel paese delle meraviglie, la cui protagonista è una bambina curiosa che si ritrova in un universo assurdo, in un mondo pieno di fantasia e divertimento. Simile, quindi, proprio a quelli creati da Pendleton, popolati spesso da creature strane e stravaganti.

Come con ogni produzione MOMIX il pubblico sarà coinvolto in un viaggio magico, misterioso, divertente, eccentrico e, insieme ad Alice, cadrà nella tana del coniglio e sperimenterà infinite trasformazioni.

Lo spettacolo ha debuttato, in anteprima mondiale, al teatro Olimpico di Roma lo scorso febbraio e continua a riscuotere consensi.

 

“Non intendo raccontare l’intera storia di Alice”, ha dichiarato Moses Pendleton, “ma usarla come punto di partenza per dare libero sfogo all’invenzione. Lewis Carroll, come me, era un appassionato fotografo. La storia di Alice è piena di immagini e di logica assurda – prima dell’avvento del surrealismo, esisteva già Alice. “Ask Alice: Chiedilo ad Alice”, cantava Grace Slick in “White Rabbit” – ma diceva anche “feed your head : nutri la tua mente”. “How to Change Your Mind”, di Michael Pollan, sulle sostanze psichedeliche, è già un bestseller. Vedo Alice come un invito a inventare, a fantasticare, a sovvertire la nostra percezione del mondo, ad aprirsi all’impossibile. Il palcoscenico è il mio narghilè, il mio fungo, la mia tana del coniglio.

È quindi comprensibile il perché penso che Alice sia una scelta naturale per MOMIX e un’opportunità per noi di scoprire fin dove arriva la nostra fantasia. Con questo spettacolo voglio raggiungere sentieri ancora inesplorati nella fusione di danza, luci, musica, costumi e proiezioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here