Senatore da Vietri all'esordio in Europa League: "A Malta il livello è cresciuto. Se fosse possibile accetterei di giocare per la loro nazionale"

0
105

10403535_10205360914884137_4348062666801301031_nA Genova è stato ad un passo dallo spiccare il volo.

Del resto è quello che Valerio ama fare… Da un palo all’altro come un gatto.

Originario di Vietri sul Mare ma ormai maltese d’adozione. Oggi potrebbe vivere il suo grande giorno. Quello che ha sperato, fino a qualche anno fa di realizzare in Italia. Con la maglia dello Balzan Youth potrebbe esordio in Europa League. Un traguardo importante per un ragazzo, classe 1987, che si è fatto le ossa tra Cavese e Scafatese. Una chance che sogna da quando si è trasferito nella premier maltese. Non sarà la Liga, la Bundesliga o la serie A ma Malta ha offerto a Valerio la possibilità di rilanciarsi. Di ritagliarsi una vetrina importante, quella che il Bel Paese gli ha negato.

“A Malta si vive bene ed il livello del calcio non é cosi basso come si pensa – afferma Valerio Senatore. Basta guardare gli ultimi risultati della nazionale maltese. Ormai non é piú semplicissimo batterli e c’è stato una decisa evoluzione sia a livello tecnico che tattico”.

Resta un piccolo rammarico per essere stato costretto a lasciare l’Italia per avere una chance a certi livelli.

 

“L’unico rimpianto è quello di non essermi riuscito ad esprimere a grandi livelli in italia, ma a Malta ho trovato una nuova realtà. Un’esperienza che ora mi consente di essere tranquillo e sereno visto che molti problemi che abbiamo nel nostro paese qui non esistono”.

11173324_10206712120023421_2704690416322050427_nE visti i tanti oriundi che vestono la maglia azzurra, se si trovasse qualche “trisavolo” Valerio non esiterebbe a dire sì ad una proposta della nazionale Maltese. “Se fosse possibile sicuramente accetterei di giocare per la nazionale maltese.

Sono esperienze internazionali che non tutti hanno possibilità di fare nella propria carriera calcistica”. Oggi potrebbe essere il gran giorno: l’esordio europeo con lo Željezničar. “E’ già bello solo immaginarlo. Speriamo che arrivi questa chance”.

Giuseppe D’Alto

LASCIA UN COMMENTO