Rugby, torna in campo la Due Principati.

0
260

Alle 10:30 di domenica mattina, il Rugby Due Principati, ritornerà in campo, dopo le due settimane di pausa forzata, dovuti agli impegni dell’ItalRugby per il VI Nazioni.

La franchigia irpino/salernitana, farà visita al Villaggio del Rugby di Napoli(ex base Nato)la squadra B, del Rugby Napoli/Afragola, in una gara valida per la 3°giornata del girone di ritorno, della serie C2, raggruppamento campano/molisano, il match sarà diretto dal beneventano D’Orsi, dopo quella di Campobasso contro l’Acli, alla sua seconda direzione per il XV caro al Presidente Sbozza.

I Principi, lo scorso weekend, sono stati scavalcati in classifica dal Rugby Vesuvio, che ora guida il gruppo, con 47 punti, tre in più dei Due Principati, che hanno però una gara in meno, il quale recupereranno domenica 26 febbraio, al parco Manganelli di Avellino, contro i militari della Nato Lions Rugby, per non perdere terreno dalla compagine napoletana, qualora quest’ultima, domani supererà al Caravita di Cercola, proprio i Leoni della Nato, indi, sono chiamati a vincere sul terreno amico dei padroni di casa. Almeno sulla carta, i verde/granata, partono con i favori del pronostico, essendo l’unica squadra imbattuta del girone(nove vittorie ed un pareggio), avendo il secondo attacco del torneo, con 47 mete realizzate e 294 punti fatti e la miglior difesa, con 73 punti subiti. Mentre i verde/blu, guidati dal tecnico Mario Barra, già battuti nella gara di andata(22-0), occupano la sesta posizione in graduatoria, con 14 punti finora conquistati, frutto di due vittorie, ottenute in casa contro i casertani dello Spartacus Rugby Social Club, 15-13(0-2) e fuori casa a Monteforte Irpino, contro i Wolves 5-30(1-6), e ben due pareggi, dove hanno impattato contro i militari della Nato, 13-13(1-1) e con la Pol. Sarnese, 13-13(1-1), poi sette sconfitte. 14 le mete realizzate, 123 i punti fatti, 219 quelli subiti, terzo peggior attacco del campionato, e terz’ultima difesa. Il direttore tecnico dei Principi, Maurizio Cascone, insieme al suo staff, come al solito hanno preparato l’incontro, con la consueta scrupolosità, spiegando ai ragazzi, di non prendere la gara sotto gamba, provando ad imporre da subito il proprio gioco, cercando di segnare le quattro mete, obiettivo prefissato, quanto prima possibile, onde evitare spiacevoli sorprese. I partenopei, nella gara di andata, riuscirono a mettere in difficoltà Zizza&company, mostrando una buona fase di organizzazione in difesa, non rinunciando affatto ad attaccare, ogni qual volta i rivali glielo permettessero, in più si son dimostrati fin’ora ostici e tenaci, costringendo al pareggio la Sarnese, e non concedendo il bonus, nella gara di andata al Rugby Vesuvio, 20-3(3-0), ragion per cui, Moccaldi&soci, dovranno stare attenti a non concedersi quelle amnesie o cali di concentrazioni, che spesso li han costretti a lasciare punti preziosi, nel corso del tortuoso ma vincente cammino intrapeso. L’esperto tecnico salernitano, dovrà rinunciare ancora a Leo e Salvarezza, a questi si aggiunge anche il piccolo fisico Crispino ed Izzo, oltre ai lungo degenti: Balsamo, Lucia, Manzione, Pascale, A. e C. De Angelis. Recuperati invece, il cinghialotto Della Rocca e crazy horse Pastore, usciti malconci dall’ultima gara disputata, quindici giorni, orsono contro il IV Circolo Benevento, dovrebbe farcela anche l’irpino Ruggiero, che sembra aver risolto il problema alla caviglia. Non è da esludere che in caso di esubero degli Under 18, qualche atleta si possa aggregare alla prima squadra. Al momento 23 i convocati, li elenchiamo al solito in ordine alfabetico. Cinquanta, Console, D’Ardia, D’Arminio, De Luca, Della Rocca, Gargaro, Giacoia, Illiano, Lombardi, Longo, Maglio, Marino, Marrazzo, Moccaldi, Napoli, Pastore, Rago, Ruggiero, Ruocco, Sellitto, Tito, Zizza.

LASCIA UN COMMENTO