Podistica San Lorenzo, vince William Kibor. Dal Kenya anche la vincitrice femminile, prima Enice Chebet.

0
110

William Kibor trionfa nella Gara Maschile – Trofeo Armando Di Mauro, Eunice Chebet vince la Gara Femminile – Trofeo Agnese Lodato. Ritorna a parlare keniano la “Podistica Internazionale San Lorenzo”, la cui 54ª edizione si è disputata domenica 27 settembre 2015 a Cava de’ Tirreni (Sa), con partenza ed arrivo nella frazione San Lorenzo. Dopo la “parentesi” dello scorso anno, quando Gilio Iannone fece sventolare il tricolore a distanza di 22 anni dall’ultimo successo italiano, è di nuovo apoteosi africana nella “classica” metelliana del podismo su strada, organizzata dal Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo” e dal Comitato di Cava de’ Tirreni del Centro Sportivo Italiano ed alla quale hanno partecipato oltre 200 atleti provenienti da 7 Paesi (Kenya, Algeria, Marocco, Polonia, Slovenia, Ucraina ed Italia).

Era il favorito della vigilia. Era il campione dell’edizione 2012. E non ha deluso le attese. William Kibor (classe 1985, tesserato con il G.P. Parco Alpi Apuane – Lucca) si è “ripreso” la “San Lorenzo” al termine di un entusiasmante duello con il connazionale Jonathan Kosgei Kanda (classe 1980, Atletica Castello – Firenze). Una “battaglia” iniziata subito dopo lo “start” da parte dell’Arcivescovo di Amalfi-Cava de’ Tirreni, Mons. Orazio Soricelli, che ha dato il via a tutte le gare in cartellone.

Kanda a fare da “lepre”, Kibor ad inseguire a pochi metri di distanza. Così sono passati nell’ordine al traguardo intermedio a San Lorenzo. Alle loro spalle l’altrettanto avvincente lotta per il terzo gradino del podio, con il marocchino Lamachi a “tirare” il gruppo degli inseguitori. Il momento decisivo tra il 5° ed il 6° km della gara, prevista su una distanza di 7,8 km, quando Kibor ha dapprima raggiunto e poi staccato Kanda, capace comunque di rimanere nella scia del connazionale, regalando così un finale incerto ed emozionante. Ma i giochi erano ormai fatti: William Kibor si è presentato solitario al traguardo, chiudendo la sua “fatica” con il tempo di 23’27” e distanziando Jonathan Kanda di 18”.

Uno splendido finale ha consentito a Dario Santoro (24’18”, classe 1990, Atletica Potenza Picena – Macerata) di guadagnare il terzo posto a discapito del marocchino Abdelkebir Lamachi (24’27”, classe 1980, ASD International Security Service), “virtualmente” sul podio per quasi tutta la gara. Quinto il campione in carica Gilio Iannone (25’13”, classe 1985, G.P. Parco Alpi Apuane – Lucca), incappato in una giornata poco felice e mai realmente in lizza per la vittoria. Ovazione al traguardo per il 45enne cavese Antonello Barretta, giunto nono e sempre nella “top ten” nelle ultime edizioni.

Successo keniano anche nella Gara Femminile – Trofeo Agnese Lodato, nella quale si è affermata la grande favorita Eunice Chebet (classe 1986, Atletica Futura Pontassievi – Firenze), che ha imposto il suo ritmo fin dalle prime battute di gara ed ha piazzato l’allungo decisivo intorno al 3° km. 29’49” il riscontro cronometrico dell’atleta africana, che ha preceduto Francesca Palomba (classe 1996, Nikaios Club Gragnano), distanziata di 26”, e la cavese Alessia Amore (classe 1992, ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno), giunta al traguardo a 1’05” dalla vincitrice.

Le competizioni più attese sono state precedute dalla Gara Allievi – Trofeo Giuliano Ferrara (km 3,6), nella quale ha trionfato Alessandro Lombardi della Pol. Astro 2000 – Benevento (tempo 11’56”, classe 1998). Alle sue spalle Mario Testa (12’24”, classe 1998) e Vincenzo Lambiase (13’22”, classe 1998), entrambi dell’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno. Tra le Allieve successo di Erica Sorrentino dell’Agropoli Running (tempo 4’35”, classe 1998), che ha preceduto Emilia Cattaneo dell’ASD Ideatletica Aurora Salerno (4’56”, classe 1999) e Simona Pagano (6’38”, classe 1998).

Erica Sorrentino è stata la grande protagonista di giornata: dopo aver trionfato per il 6° anno consecutivo alla “Podistica San Lorenzo”, infatti, è stata premiata come “Atleta cavese dell’anno” (riconoscimento istituito dall’Amministrazione comunale di Cava de’ Tirreni per premiare lo sportivo metelliano maggiormente distintosi nel corso dell’anno) per gli straordinari risultati conseguiti in questa stagione. Su tutti la conquista del titolo tricolore sui 2000 siepi ai Campionati Italiani Allievi 2015, svoltisi nello scorso mese di giugno all’Arena Gianni Brera di Milano, e la successiva convocazione nella Nazionale Italiana per i Mondiali Allievi 2015, disputatisi a luglio in Colombia. A premiare Erica Sorrentino è stato il Sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli.

Ritornando al programma agonistico, da segnalare le vittorie nei Cadetti di Giuseppe Trimarchi (classe 2001, Athlon San Giorgio – Messina) e tra le Cadette di Martina Abalsamo (classe 2000), mentre in apertura di giornata si è svolta la gara dedicata agli studenti delle Scuole Medie (m 600), a conclusione del progetto “Aspettando la San Lorenzo”. Nella categoria riservata agli alunni della I e II Media vittoria di Francesco Senatore (“Carducci-Trezza”), che ha preceduto Domenico Costabile (“Balzico”) e Vittorio Ossignuolo (“Carducci-Trezza”). Tra le ragazze si è imposta Fabiana Lamarca (“Balzico”). Nella gara per gli studenti della III Media successo di Luca Amato (“Balzico”) davanti a Francesco Galise (“Giovanni XXIII”) e Michele Vitale (“Giovanni XXIII”).

Nella classifica per società trionfo dell’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno, che ha preceduto l’Atletica Potenza Picena – Macerata e l’Associazione Sportiva “Liberi Insieme” di Cava de’ Tirreni.

Grandi emozioni lungo il percorso ed al traguardo, ma anche e soprattutto nel corso della cerimonia di premiazione, svoltasi nella palestra dell’Istituto Comprensivo “Trezza” ed alla quale sono intervenute come di consueto numerose autorità. Il momento clou si è vissuto in occasione del riconoscimento consegnato a tutti i Sindaci di Cava de’ Tirreni succedutisi nel corso delle 54 edizioni della Podistica. Un gesto con cui il Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo”, presieduto da Antonio Del Pomo, ha inteso dire “grazie” alle varie Amministrazioni comunali che, al di là di qualsiasi colore politico, sono sempre state “vicine” alla manifestazione. Davanti agli occhi della folta platea, commossa ed emozionata, sono passati in pochi attimi 54 anni di storia. Eugenio Abbro, Vincenzo Giannattasio, Diego Ferraioli, Andrea Angrisani, Bruno Lamberti, Giuseppe Sanmarco, Federico De Filippis, Raffaele Fiorillo, Alfredo Messina, Luigi Gravagnuolo e Marco Galdi i primi cittadini che sono stati “premiati” dall’attuale Sindaco Vincenzo Servalli.

Tra i numerosi riconoscimenti assegnati, sia la Medaglia di Bronzo del Presidente del Senato che il Discobolo d’Oro della Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano sono andati all’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno, mentre il CSI Pieve sull’Esaro di Sant’Agata (Cosenza) ha ricevuto il “Portico d’Argento”, premio messo in palio dall’Azienda di Soggiorno e Turismo metelliana ed assegnato a giudizio insindacabile del Comitato Organizzatore.

Oltre che dalla straordinaria cornice di pubblico lungo il percorso ed al traguardo, le 4 ore di grande spettacolo della “Podistica San Lorenzo” sono state “gustate” da migliaia di spettatori grazie alla diretta televisiva sulle frequenze di Sei Tv.

Legittima a fine giornata la soddisfazione degli organizzatori, che danno fin d’ora appuntamento a settembre 2016 per la 55ª edizione.

LASCIA UN COMMENTO