In migliaia sulle strade della Amalfi-Agerola.

0
399

ob_dcf14d_10929196-10206264798802063-98836683241Una meravigliosa giornata di sole ha fatto da cornice alla XXVIII Coppa della Primavera (Amalfi-Agerola) che ieri, dopo venticinque anni di assenza, ha fatto nuovamente rombare i motori sulla divina costiera.

Ha funzionato perfettamente la macchina organizzativa messa in piedi dallo staff dell’ACI Salerno coadiuvato dalla ASD Salerno Corse che ha gestito i 79 piloti che si sono presentati alla partenza. Il corollario è stato favoloso: migliaia di spettatori si sono sistemati lungo il percorso, e tra questi vi erano, nonni, padri, figli, intere famiglie che sono tornare ad assistere, dopo tanto tempo, ad una delle competizioni automobilistiche più belle e suggestive. Appassionati e non hanno applaudito al passaggio delle venti auto storiche che hanno sfilato ad avvio di manifestazione, per poi incitare i piloti che hanno dato vita allo slalom. Molte anche le autorità che hanno voluto portare i propri saluti, tra cui il presidente ACI Potenza, Francesco Solimena e la delegato provinciale CONI Paola Berardino.

Abbiamo recepito e risvegliato l’intenso e passionale entusiasmo di piloti e di pubblico – ha dichiarato a margine della manifestazione il presidente ACI Salerno Giancarlo Ionta – in un’ottima cornice paesaggistica e premiati da una bella giornata soleggiata. Mi corre l’obbligo ringraziare particolarmente i sindaci di Agerola, Luca Mascolo, e quello di Furore, Raffaele Ferraioli, che grazie al supporto offerto, con l’impiego anche di uomini e mezzi, hanno contribuito al successo della manifestazione. In tanti ieri si sono dati da fare anche per poter dire “io c’ero” in una giornata che sicuramente resterà nella storia. In perfetta linea con lo slogan della manifestazione, “L’entusiasmo nei fatti”, tutti hanno con slancio partecipato alla fase organizzativa e raccolto il successo nella realizzazione”.

Sono ampiamente soddisfatto di come si è svolta l’intera manifestazione ma, soprattutto, della grande partecipazione di giovani – ha sottolineato il Direttore ACI Salerno Salvatore Memoli – La loro presenza, la passione dimostrata ieri, la viglia di partecipare con sano agonismo lascia ben sperare per questa manifestazione che vede così il futuro garantito. Questo è ciò che a noi dell’ACI piace fare: promuovere grandi sinergie con il territorio: il ritorno della Coppa della Primavera è solo una di queste”.

Una giornata storica, quindi, che segna il ritorno di una indimenticabile gara che per tanti anni ha portato campioni di ogni età in costiera. E ieri, al via, si sono presentati quindici piloti storici, felici più che mai di poter partecipare, emozionati nel poter vivere un sogno che temevano non si sarebbe mai più realizzato. Per loro, al momento della premiazione, è stato riservato il diploma “Ritorno al futuro”.

E a proposito di premiazione, dopo la lettura del messaggio del Presidente Nazionale Angelo Sticchi Damiani, che ha ricordato la prima edizione della storica gara ed ha ringraziato tutti coloro che, dopo 25 anni di assenza, hanno consentito il suo ritorno, nella classifica assoluta è risultato Primo classificato Salvatore Venanzio della scuderia Autosport Sorrento Racing, Secondo Andrea Ferraiuolo della Scuderia Vesuvio e Terzo Salvatore Castellano, anche lui della Autosport Sorrento Racing.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here