Gambardella lavora con Dionisio per una Nocerina da D. Destino legato alla Battipagliese.

0
71

zoom_400PX_mediacom_609947794Torna a Surriento… Pardon, a Nocera.

L’avevamo anticipato qualche settimana fa: Gambardella, dopo l’esperienza in penisola, sta meditando seriamente di tornare a far calcio nella sua Nocera.

Sulla delicata operazione sta lavorando Nicola Dionisio, l’ex ds di Cavese e Avellino ha progetti importanti per una piazza passionale come Nocera ma serve un titolo di serie D per dare concretezza ad idee e progetti.

Per riavvolgere il nastro e dar vita al progetto di rilancio. Per tale motivo Gambardella avrebbe sondato Ferrara, patron della Battipagliese originario di Cava de’ Tirreni e residente a Nocera Inferiore, per la cessione del titolo.

L’operazione non è agevole. I tifosi bianconeri sono pronti a scendere in piazza per difendere a spada tratta quella categoria strappata con i denti e con le unghie proprio al Sorrento di Gambardella. Di contro c’è una città che non sembra aver tanta voglia di investire nel pallone…

Carmine Pagano, impegnato anche con il Campagna, potrebbe fare un passo indietro e Ferrara non ha intenzione di andare avanti. Se non ci dovesse essere nessuno scatto d’orgoglio da parte di imprenditori e professionisti della piana, nei tempi consentiti dai regolamenti, si potrebbe materializzare il clamoroso passaggio di titolo.

Situazione in fase di stallo, invece, a Cava de’ Tirreni.

La possibile svolta, con Fariello che continua a sondare imprenditori, potrebbe esserci dopo il ballottaggio.

LASCIA UN COMMENTO