Dove può arrivare la Salernitana?

0
281
funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

Dopo anni di difficoltà la Salernitana sta finalmente vivendo una stagione da protagonista. La squadra di mister Castori, dopo un’importante prima parte di campionato, è seconda in classifica a soli quattro punti dalla capolista Empoli. Vista la bontà dell’organico e del gioco espresso fino a questo momento è chiaro che l’obiettivo per questa stagione è riuscire a centrare i playoff e, nel caso, conquistare la Serie A tanto attesa in città.

 

Se andiamo a guardare le quote offerte dagli operatori delle scommesse online la squadra granata risulta tra le principali indiziate per la conquista della Serie A. Molto dipende dalla campagna acquisti di gennaio che potrebbe essere fondamentale per la conquista dell’obiettivo stagionale. Tra i nomi più caldi per la squadra di Castori c’è quello di Lorenzo Del Pinto. Il centrocampista è in uscita dal Benevento ed è stato ad un passo dai granata nell’ultimo giorno del mercato estivo dopo una chiacchierata tra il presidente Claudio Lotito e il direttore sportivo Pasquale Foggia. Salerno è in cima alla lista dei suoi desideri, la dirigenza lo stima e già in passato provò ad acquistarlo imbattendosi nel no di Vigorito.

 

D’altronde Claudio Lotito e Marco Mezzaroma, ingolositi dalla classifica ma consapevoli di qualche limite numerico e qualitativo, hanno garantito rinforzi all’allenatore e punteranno su calciatori già pronti fisicamente e che potrebbero scendere in campo già nello scontro diretto contro l’Empoli in programma dopo la sosta. In Attacco si cercano rinforzi in grado di far rifiatare Tutino e Djuric con un elemento quasi dello stesso valore. Oltre ad Antonucci andrà via uno tra Giannetti e Gondo, con quest’ultimo che piace alla Juve Stabia e potrebbe rientrare nella trattativa Mastalli, cui arrivo sarebbe comunque rinviato a giugno. Una sorta di opzione e di promessa, del resto è un ragazzo che la dirigenza segue da tre anni.

I nomi seguiti sono tanti anche se al momento non ci sono piste concrete e arrivano smentite di continuo, ma le indicazioni sono state chiare: nessun calciatore avanti con gli anni, a fine carriera o importante per curriculum ma inefficace ai fini del progetto tecnico-tattico. L’orientamento è quello di puntare su un giovane di grande prospettiva, con esperienza in categoria, con la personalità giusta per giocare in una piazza come Salerno e, soprattutto, che corra. Come piace a Castori. Stanti così le cose si possono scartare piste come Federico Dionisi, contattato in estate ma, a quanto pare, non particolarmente gradito allo staff tecnico. Piace molto Pettinari che, ad ora, non ha trovato moltissimo spazio a Lecce. Quasi certamente, però, i giallorossi non si priveranno dell’ex Trapani anche per non rinforzare una diretta concorrente. Mirko Carretta ha scalzato Di Gaudio, ma anche in questo caso non c’è fretta.

Riscontrate le difficoltà per il cagliaritano Marko Pajac, per il quale resta ampia la forbice sul triennale con opzione per il quarto anno richiesto dal croato, il ds Fabiani ha bussato alla porta della Reggina per Daniele Liotti, autore di cinque gol in questa prima parte di stagione. Fumata nera al momento, seppur i calabresi sarebbero intenzionati a mettere le mani su Alessandro Micai, cercato anche dal Vicenza. E chissà che all’ombra del Granillo non possa finirci anche Mirco Antonucci, meteora in questa prima parte di stagione. Occhio anche alla pista Salvatore D’Elia, in uscita dal Frosinone. Il sogno resta Alessandro Buongiorno del Torino, al momento bloccato da Giampaolo all’ombra della Mole.

 

La richiesta del mister

Il sogno di Castori sarebbe quello di portare a Salerno Giovanni Crociata, centrocampista classe 1997 del Crotone. Nel club calabrese il calciatore ha collezionato solamente due presenze in questa stagione, per un totale di 24 minuti in campo ed a fine stagione vedrà scadere il proprio contratto con il club. Un obiettivo richiesto direttamente da Castori, per il quale però bisognerà vedersi dalla concorrenza del Pisa, altra squadra interessata al centrocampista. . In entrata la priorità della società di Lotito e Mezzaroma, dopo l’arrivo di Coulibaly, è proprio un esterno a sinistra in grado di fare sia il quinto che il terzino, quindi di giocare col 3-5-2 e col 4-4-2.

 

Occhio però agli altri profili come quello di Vasco Regini della Sampdoria (due presenze in A quest’anno ed in scadenza), che ha esordito in B proprio con Castori nel 2008 con il Cesena. Nomi che potrebbero far decollare i sogni promozioni della piazza che da tempo sogna di tornare in Serie A per confrontarsi con i migliori club italiani.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here