Collegio di Garanzia dello Sport ordina che Salernitana e Foggia giochino i playout, Lega di B giovedì 30 si riunisce per le date. Lotito: pareri lasciano il tempo che trovano, contano le sentenze.

0
678
Claudio Lotito, presidente della Lazio, durante la conferenza stampa al termine della riunione allargata dell'Osservatorio Nazionale sulle manifestazioni sportive per una approfondita disamina sul tema della violenza allinterno e all'esterno degli stadi, Roma, 7 gennaio 2019. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Il Collegio di garanzia dello sport, presieduto da Giuseppe Albenzio, ha stabilito che i playout di serie B devono essere effettuati: si affronteranno Salernitana e Foggia, quart’ultima e quint’ultima classificate nel campionato di serie B dopo la retrocessione all’ultimo posto in classifica del Palermo per illecito amministrativo.

Il presidente della Lega B, Mauro Balata, a seguito del decreto pubblicato dal Tar del Lazio lo scorso 23 maggio e del parere emesso oggi dal Collegio di garanzia dello Sport, ha disposto lo svolgimento delle gare dei playout del campionato serie B 2018/19. Balata, informa la Lega cadetta, ha poi convocato per il giorno 30 maggio il Consiglio direttivo.

“Non esprimo giudizi e non mi occupo di serie B. In ogni caso sono abituato a ragionare sulle sentenze e non sui pareri che, con tutto il rispetto per chi li redige, lasciano il tempo che trovano”. Lo dice Claudio Lotito, patron della Salernitana e presidente della Lazio, in merito al parere del Collegio di Garanzia sui playout in serie B richiesto dalla Figc sulla disputa dei playout nel campionato cadetto. “Contano solo le sentenze e mi sembra che lo scorso anno ci sono stati 63 ricorsi e altrettante vittorie da parte della serie B, ora vedremo quello che porteranno quest’anno. Ma io non sono addetto ai lavori, anche se vedo che c’è questa dietrologia secondo cui qualsiasi cosa succeda nel calcio c’entra Lotito. Mi pare fuori luogo”.

LASCIA UN COMMENTO