Battuta Benevento, Basket Bellizzi di nuovo alle final four di Coppa Campania,

0
509

Per il secondo anno consecutivo, il Semprefarmacia.it Basket Bellizzi approda alle Final Four di Coppa Campania. Nel match andato in scena ieri al “PalaBerlinguer”, valido per i Quarti di finale della competizione, la squadra allenata da coach Nino Sanfilippo si è imposta 59-52 sulla Miwa Energia Cestistica Benevento. Il successo è arrivato al termine di un match equilibrato, giocato al cospetto di un’ottima squadra che è saldamente al comando nel campionato di Serie C Silver. Tra le fila gialloblu, prestazione maiuscola di Manning e Di Mauro, autori di 15 punti a testa. Bellizzi raggiunge così alle Final Four la Pallacanetro Salerno, il New Basket Agropoli e Angri Pallacanestro.

L’attenzione ora si sposta al campionato. Il 13° turno mette in programma la trasferta sul campo del Basket Venafro. Il match sarà disputato domenica 26 gennaio, presso la Palestra Comunale di Venafro (IS). Palla a due alle ore 18:00. La gara sarà diretta dal 1° arbitro sig. Saverio Serino di San Nicola la Strada (CE) e dal 2° arbitro sig. Clemente Santonastaso di Maddaloni (CE).

Le dichiarazioni di coach Nino Sanfilippo

Il tecnico gialloblu parte dal successo ottenuto contro Benevento in Coppa Campania: «Felice del risultato e dell’approdo alle Final Four. La prestazione non è stata però delle migliori, anzi, probabilmente la più sottotono degli ultimi due mesi. Eravamo un poco scarichi, sia dal punto di vista mentale che atletico. Inizia a farsi sentire l’assenza dalla rotazione di tre giocatori quali, Esposito, Romanelli e Davide Granata. Abbiamo mancato in brillantezza, anche nelle scelte sui vantaggi acquisiti. Abbiamo inoltre sbagliato tantissime situazioni di superiorità numerica, che di solito gestiamo molto bene».

Sanfilippo guarda poi al campionato, con qualche piccolo timore sulla tenuta fisica dei suoi: «Non credo che il problema possa essere rappresentato dalla partita in sé, giocata contro Benevento. Più che altro, a preoccupare un po’ è il periodo prolungato in cui non stiamo usando le rotazioni a causa degli infortuni. Tra l’altro andremo ad affrontare una squadra molto fisica come Venafro, che potrà crearci qualche problema. Tuttavia, dovremo essere in grado di giocare una gara di concentrazione e aiutarci nelle situazioni che lo richiedono. Ci sono giocatori che stanno migliorando giorno dopo giorno, tipo Manuel Granata, e chiederemo di più a loro».

Il tecnico si aspetta una gara diversa rispetto a quella d’andata: «Sarà una partita completamente differente rispetto al girone d’andata. Venafro ha cambiato tanto, inserendo un riferimento interno forte come Liburdi in un pacchetto dove già avevano due giocatori di livello come Pesic e Barreiro. All’andata noi disputammo una gara media, risolta poi grazie ad una serie di triple di Iannicelli. Rispetto a quella partita, dovremo essere complessivamente migliori. I nostri lunghi saranno chiamati ad incidere di più, su entrambi i lati del campo. Ieri, contro Benevento, hanno giocato una gara sottotono. Mi aspetto che domenica giochino una gara vera».

In chiusura, la nota spiacevole dell’infortunio di Esposito. Il numero 57 sarà operato al menisco e rimarrà fuori, probabilmente, fino al termine della regular season: «L’infortunio di Gerardo si sta procrastinando oltremodo. È un giocatore per noi decisivo, in grado di aprire il campo e di leggere in maniera ottimale le situazioni di gioco. Giocare a lungo senza di lui, diventa un problema non di poco conto».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here