Basket, si raduna la Givova Scafati.

0
55

La Givova Scafati Basket si è ufficialmente radunata questo pomeriggio, alle ore 18:00 presso il PalaMangano. Oltre agli atleti e all’intero staff tecnico e dirigenziale, anche i giornalisti, le televisioni locali e tanti tifosi ed appassionati hanno preso parte al primo appuntamento della stagione agonistica 2015/2016. E’ stata presente, inoltre, l’amministrazione comunale della città di Scafati (Sa), rappresentata dal vice sindaco Giancarlo Fele, che ha portato alla società i saluti istituzionali, elargendo parole di ringraziamento nei confronti della dirigenza gialloblù e di incitamento per la squadra che si accinge a disputare il campionato di serie A2.

«L’amministrazione comunale è molto legata alla Givova Scafati Basket – ha detto – per il lustro e l’onore che indirettamente regala alla città, permettendoci di essere conosciuti per meriti sportivi in tutto lo Stivale. Devo ringraziare la proprietà per gli sforzi economici che annualmente sostiene per tenere in piedi una realtà così solida ed importante. Ai ragazzi che vestiranno la maglia gialloblù chiedo di dare il massimo, per onorare la città e rispettare i tifosi».

Il patron Aniello Longobardi ha poi fatto gli onori di casa, ringraziando chi sostiene la società, presentando lo staff tecnico, medico e dirigenziale agli atleti ed invitando questi ultimi a dare sempre il massimo.

«Voglio innanzitutto ringraziare l’amministrazione comunale per i lavori di ristrutturazione eseguiti in tempi brevi al parquet del PalaMangano – ha esordito – e ringrazio il diesse Guastaferro e il coach Perdichizzi per l’armonico e concertato lavoro di costruzione della squadra, che ci ha permesso di allestire un roster competitivo, in ragione delle nostre disponibilità finanziarie. Ringrazio anche tutto lo staff medico, che ritengo essere di prima fascia ed all’altezza delle migliori società di massima serie. Un doveroso ringraziamento va poi al collaudato staff dirigenziale e allo staff tecnico delle giovanili, che ritrova dopo alcuni anni coach Petillo. Do il benvenuto a chi, come Baldassarre e Portannese, ha fatto ritorno a Scafati dopo qualche anno, a chi è rimasto, come Matrone e Simmons (nonostante le numerose richieste di mercato anche da società di serie A1) e a tutti quelli che compongono la rosa, soprattutto i tanti giovani, sui quali puntiamo moltissimo. Mi aspetto una squadra grintosa, combattiva e aggressiva, che basi il proprio gioco sulla difesa».

La chiosa è nelle parole del direttore sportivo Gino Guastaferro: «Siamo pronti per questa nuova stagione agonistica, che si prevede davvero difficile, a causa dell’unica promozione in serie A1 e per la quale, nella veste di consigliere di lega, mi sto strenuamente battendo per riuscire ad ottenere quanto meno un’altra promozione. Abbiamo costruito una squadra giovane, molto fisica, arrembante, che credo possa darci grandi soddisfazioni – ha terminato – e lottare per i vertici della classifica, consentendoci di ottenere la qualificazione ai play-off».

LASCIA UN COMMENTO