Basket Bellizzi, sfida interna con il Basket Irpinia.

0
398

Secondo match consecutivo tra le mura amiche per il Semprefarmacia.it Basket Bellizzi. Nel 12° turno del campionato di Serie C Gold, il primo del girone di ritorno, i gialloblu ospitano al “PalaBerlinguer” il Basket Club Irpinia. Palla a due alle ore 18:00. La gara sarà diretta dal 1° arbitro sig. Mauro Sacco di Salerno e dal 2° arbitro sig. Alfonso Procida di San Cipriano Picentino (SA).

Dopo l’importante successo ottenuto domenica scorsa nel derby contro Agropoli, la squadra allenata da coach Nino Sanfilippo vuol iniziare nel migliore dei modi il girone di ritorno. Di Mauro e compagni andranno alla ricerca del settimo sigillo di fila, un trend positivo iniziato lo scorso 17 novembre in un altro derby, quello contro la Pallacanestro Salerno.

Le dichiarazioni di coach Nino Sanfilippo

Non positivo il cammino di preparazione al match contro Irpinia per coach Sanfilippo: «Abbiamo svolto una settimana di allenamenti di medio-basso livello, condizionati anche da diversi infortuni. Domenica dovremo supplire con uno sforzo di concentrazione supplementare se vogliamo portare a casa un risultato positivo. Purtroppo dovremo fare a meno ancora degli indisponibili Esposito, Romanelli e Davide Granata».

Il tecnico indica quindi la rotta da seguire per arrivare al successo: «Ci troveremo di fronte una squadra molto esperta, che è in grado di tirar fuori una partita di valore. Dovremo prestare grande attenzione alle loro caratteristiche individuali. In attacco sarà importante muovere il pallone ed avere pazienza nelle giocate, non dovremo farci ingolosire da quello che la loro difesa lascia ad inizio azione. Sarà una partita di seconde opportunità, in cui dovremo essere bravi a sfruttare le opzioni secondarie. In fase difensiva dovremo difendere negli uno contro uno, comunicare ed essere superiori a rimbalzo. Non ci dovranno essere sbavature o atteggiamenti di superficialità. Sarà importante mettere il corpo, specie contro il loro post basso. Se non facciamo tutto ciò, verrà fuori una gara di livello basso per noi e rischiamo di uscirne battuti».

All’andata arrivò una sconfitta contro Irpinia, all’esordio assoluto in stagione: «Di sicuro non nutriamo spirito di rivalsa per quella partita. Eravamo una squadra diversa allora, che era agli inizi del proprio percorso di crescita. C’erano elementi come Manning che ancora non avevano compreso come approcciare alle gare. Nonostante ciò, giocammo anche bene per larghi tratti del match. Loro, però, furono superiori dal punto di vista dell’aggressività e dell’intensità e meritarono la vittoria. A distanza di un girone, sono cambiate tante cose».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here