Arsenal Salerno, pari a reti bianche con l'Adolfo Casaburi.

0
20

stemmaarsenalsalernoSul comunale di Pregiato in quel di Cava de Tirreni va di scena una brutta partita, giocata tra l’Adolfo Casaburi e l’Arsenal Salerno.

I cavesi, reduci da soli risultati negativi, hanno conquistato un punto d’oro per risalire in classifica mentre gli uomini di Pinto, complice un eccessivo nervosismo dimostrato in campo, non riescono mai a pungere con concretezza e perdono l’ennesima occasione per agganciare la zona play-off.

Venendo alla cronaca, è al 22esimo che la squadra di casa si rende pericolosa in area avversaria, con Ferraro, ma Coccorullo per ben due volte riesce a sbrogliare la matassa, lanciando il pallone, il più lontano possibile.Alla mezzora è invece l’Arsenal che ci prova prima con Gioia, che non riesce in area cavese, ad imprimere la giusta forza al pallone, facendola carambolare sui piedi di un avversario e poi con Gorga, che colpisce un pallone di testa debolmente tra le braccia di Brunetti. Al 34esimo è Garaffa che tenta di servire Borrello, ma l’ala picentina non riesce a colpire la palla di testa. Al 39esimo invece i metelliani ci provano con Russo, ma il tiro dell’attaccante, finisce di molto a lato della porta difesa da Petrelli. Nulla di fatto e le formazioni terminano il primo tempo sul punteggio di 0 a 0.

Il secondo tempo si apre con la sostituzione di Iacoletti, che subisce un brutto infortunio (sospetta contrattura), per Giraulo. Al 10′ della ripresa prima azione pericolosa dei padroni di casa, che però trovano sempre attenta la retroguardia guidata da Palumbo e Coccorullo. Al 21′ azione ghiotta dell’Arsenal Salerno con Gioia che però non riesce a crossare per la corrente Somma, libero in area. Poco dopo, di nuovo gunners in avanti con Somma che fa da sponda a Gioia, sul tiro dell’attaccante però respinge la difesa avversaria con la ribattuta che arriva sui piedi di Gorga, che con un tiro secco e preciso, per poco non sorprende il portiere dell’Adolfo Casaburi ma la palla finisce alta sulla traversa. Nei minuti regolamentari è ancora Somma, che di punta colpisce un tiro che Brunetti respinge. Al 43esimo è invece il numero 18 Trabucco che sugli sviluppi di un calcio d’angolo, manda fuori da pochi passi. Nel finale Somma espulso per tocco di mano. L’attaccante picentino, sugli sviluppi di un cross entra in area ma invece di colpire di testa, lo fa con le mani e insacca, a pochi passi l’arbitro Di Domenico non ha dubbi ed espelle Somma. Arsenal in 10. Nei minuti finali succede poco o nulla, ma quanto rammarico per mister Pinto e i suoi, apparsi troppo nervosi, poco cinici e sciuponi sotto rete. Arsenal sicuramente da rivedere.

A.S.D. Adolfo Casaburi 0

Brunetti – Altobello – Rinelli – Delle Donne – Santoriello – Vigorito – Avagliano – Cesaro – Pecoraro (Salsano 47′ s.t.)– Ferraro – Russo (Trabucco al 28′ s.t.). All. Milite

A.S.D Arsenal Salerno 0

Petrelli – Capezzuto – Garaffa – Gorga – Coccorullo – Palumbo – Borrello (Giuliani 16′ s.t.)– Iacoletti (Giraulo 5′ s.t.)– Somma – Gioia – Saggese. All. Pinto

Arbitro.: Antonio Di Domenico di Salerno

Ammoniti ed espulsi.: Palumbo (A) al 26′ p.t. – Iacoletti (A) al 40′ p.t. – Vigorito (A.C.) al 12′ s.t. – Delle Donne (A.C.) al 14′ s.t. – Trabucco (A.C.) al 34′ s.t. – Gorga (A) al 42′ s.t. .

Espulso Somma (A) al 48′ s.t.

Note.: 100 spettatori

LASCIA UN COMMENTO