Rifiuti, una differenziazione per il sociale, intervista all'Assessore all'Ambiente Calabrese sul progetto RAEE e solidarietà.

0
653

Differenziare i rifiuti ma con intelligenza. Parte da Salerno il progetto “Raee e solidarietà”, promosso dal Comune di Salerno e dal Consorzio di Bacino Sa2, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Stalker.

Obiettivo migliorare e rafforzare ulteriormente il rispetto e la tutela dell’ambiente con la raccolta differenziata d’apparecchiature elettriche ed elettroniche che fino ieri erano accorpate con l’indifferenziato.

A breve, dunque, circa un centinaio di carrellati saranno dislocati presso numerosi istituti scolastici ed uffici pubblici di Salerno.

Protagonisti della fase di posizionamento dei contenitori e della campagna di sensibilizzazione, rivolta soprattutto a bambini e ragazzi, saranno i componenti della Cooperativa Sociale Stalker di Eboli (Sa), che si occupa dell’inserimento socio-lavorativo di soggetti svantaggiati. Nel dettaglio, saranno allestiti 90 contenitori per il raggruppamento R4 che comprende piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo, apparecchi d’illuminazione e cellulari.

Un’altra decina, invece, per i materiali R5, comprendenti le sorgenti luminose. Il ricavato della raccolta sarà destinato a garantire assistenza a fasce disagiate della popolazione con interventi socio-assistenziale, socio-educativo e socio-ambientale.

I dettagli del progetto illustrati dall’assessore comunale, Gerardo Calabrese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here