Regionali, è polemica sulla data. De Luca: le opposizioni hanno paura. Molteni (Lega): è lui a temere che scoprano le sue bugie.

0
501

“Sulle elezioni il governo ha avuto un atteggiamento irresponsabile. La proposta delle Regioni che vogliono votare è per l’ultima settimana di luglio, visto che a settembre si torna a scuola”.

Così il governatore Vincenzo De Luca. “La data delle elezioni la fissano le Regioni, ma il governo ha escluso che si voti prima di settembre. Nel frattempo hanno aperto palestre, piscine, centri commerciali, ridicolo quindi impedire di votare a fine luglio. Chi non vuole votare sono le forze di opposizione, Lega, Fi, Fdi e anche il M5s, ce lo ha comunicato il ministro dell’Interno per quanto riguarda le opposizioni. Hanno paura di andare a votare e vogliono perdere tempo. Irresponsabili. Propongono addirittura il 27 settembre con ballottaggi a metà ottobre, quando avremo l’epidemia influenzale e il probabile ritorno del covid. Per aprire le scuole servirà un lavoro enorme per il distanziamento. Che si fa, si apre una settimana poi si chiude di nuovo, e poi altro stop a ottobre?”.

“De Luca è terrorizzato dal fatto che tutte le sue false promesse e le sue bugie vengano scoperte dai Campani, quindi vuole votare proprio mentre la gente avrà da poco ripreso a lavorare. Lasci che almeno a luglio e ad agosto gli operatori turistici campani possano lavorare in pace e pensino a riaprire gli ospedali che ha chiuso, per il resto la Lega è pronta a votare (e a vincere) quando il governo vuole”.

 

Così Nicola Molteni, segretario della Lega in Campania.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here