Referendum, le Acli: ora il momento della responsabilità.

0
579
“Con una grande manifestazione di passione popolare, la democrazia italiana ha offerto un chiaro segnale di forza partecipativa”.  Lo dichiara il presidente provinciale delle Acli Gianluca Mastrovito, che aggiunge: “Magari diminuiscono le manifestazioni di piazza e le tessere dei partiti, ma si riscopre il valore del voto, gesto essenziale di ogni democrazia. Con la notevole affermazione del No – aggiunge Mastrovito – rimane invariata la Costituzione; sono salvi il Cnel, la legislazione concorrente e il bicameralismo paritario. Eppure l’Italia – e noi lo abbiamo auspicato – necessita di riforme; ci auguriamo che quanto prima le forze politiche dialoghino per questo fine e riscoprano una passione riformista, magari più insieme e corresponsabilmente”.
“Confidiamo nel lavoro delle prossime ore del Presidente Mattarella, perché possa riportare nell’alveo della saggezza e buon senso, i termini di un dibattito eccessivo e fuori luogo, così da affrontare con credibilità politica, le delicate sfide sociali ed economiche, che toccano il Paese”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here