Successo della Notte Bianca a Salerno, la soddisfazione della Cidec.

0
50

notte-bianca-salerno“Anche quest’anno la Notte Bianca ha confermato il suo successo in termini di presenze e di economia per il territorio. Al di là dei numeri – che sono sotto gli occhi di tutti – la Notte Bianca ha un merito indiscutibile: animare, nel weekend dei saldi, tutta la città, con eventi di qualità e una grande partecipazione dei commercianti”.

A dichiararlo il presidente provinciale della Cidec, Giacomo La Marca, all’indomani della tre giorni di eventi che hanno richiamato migliaia e miglia di persone.

“La forza della manifestazione è nella sua capacità di spingersi oltre i limiti territoriali – osserva La Marca – abbiamo avuto visitatori da tutta la regione Campania e anche dalla Puglia, dalla Basilicata, dalla Sicilia, Sardegna , Toscana e dalla Lombardia, con ricadute molto positive per hotel e b&b in città. La Notte Bianca da cinque anni è il fiore all’occhiello tra gli eventi della città con uno straordinario effetto positivo su tutte le attività commerciali e ricettive”.

“Abbiamo, purtroppo, registrato alcune critiche strumentali sull’organizzazione – fa eco il direttore Mario Arciuolo – raccogliendo qualche malcontento da parte di commercianti che hanno preferito non aderire all’iniziativa. La Cidec ha dimostrato, negli ultimi anni, che fare eventi, con pochi soldi, coinvolgendo tutta la città – quest’anno addirittura via Mobilio– è possibile. Parliamo però di uno sforzo organizzativo immane che coinvolge centinaia di persone e giovani che si dedicano all’evento con grande passione. Io mi chiedo: è meglio una città desolata o una città viva e piena di visitatori? Noi più che portare gente nelle strade non possiamo fare – continua Arciuolo – quando avremo anche la forza di tirarli nei negozi e di invogliarli ad acquistare, vorrà dire che saremo veramente attrezzati per fare i miracoli. Frattanto ci godiamo questo ennesimo successo che ci è stato confermato anche dalla stragrande maggioranza dei negozianti, ben felici di aver lavorato nel primo weekend di saldi con una città così piena di gente”.

LASCIA UN COMMENTO