Stella per Una Notte, dal 22 al 26 luglio al Parco del Mercatello, con Ricky Portera e Francesca Schiavo.

0
149

20150720_105108Il mondo della musica diventa protagonista dell’estate salernitana nella magica location del Parco del Mercatello di Salerno. E’ il chitarrista Ricky Portera il “padrino” della VII edizione di Stella per Una Notte 2015.

Si accendono le luci sul festival della canzone, scritto e diretto da Massimo Galdi, nato allo scopo di scoprire nuovi talenti nell’ambito musicale e di promuovere il canto tra i giovani, che si terrà dal 22 al 26 luglio prossimi.

Oltre 70 concorrenti in gara provenienti dalla Campania, ma soprattutto da fuori Regione, un’orchestra dal vivo di 26 elementi, ospiti di rilievo, una giuria di qualità impreziosita dalla presenza di Ricky Portera, un mito della chitarra, per genialità ed espressività, per trentatré anni al fianco di Lucio Dalla, fondatore ed ex componente degli Stadio.

Cinque sere a tutta musica, per selezionare le voci che andranno a caratterizzare il gran finale di Stella per Una Notte 2015, nell’incantevole scenario dell’area verde più grande della città di Salerno, organizzato dall’Associazione Culturale Cassiopea di Salerno, presieduta da Antonio Della Monica, con il patrocinio del Comune di Salerno.

Una manifestazione molto vivace dal punto di vista culturale e spettacolare che ha già sperimentato diversi luoghi della città di Salerno. Nato nato in “sordina” nella frazione “Sordina” della città di Salerno, poi al parco ex Salid, dopo all’Arena del Mare di Piazza della Concordia, per il secondo anno consecutivo il festival fa tappa al Parco del Mercatello, un luogo adeguato per accogliere tanti spettatori in uno scenario naturale. Punti di forza aggiuntivi del festival come ha rimarcato questa mattina il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli intervenendo alla conferenza stampa di presentazione di Stella per Una Notte. Il festival della canzone ha rimarcato l’assessore alla cultura Ermanno Guerra oggi è diventato un vero e proprio talent, dove tanti giovani proprio da Salerno hanno iniziato il loro percorso professionale.

Un percorso musicale ambitissimo nel panorama nazionale, attestandosi tra gli eventi musicali più attesi come sottolineato con forza dell’assessore comunale all’urbanistica Mimmo De Maio, dal primo anno sostenitore dell’iniziativa del rione collinare e testimone del gemellaggio tra il Comune di Salerno e l’amministrazione di Legnago, che ha utilizzato lo stesso format creato dal direttore artistico Massimo Galdi.

Un festival che fin da subito si è trasformato in un evento che promuove giovani artisti emergenti che interpretano dal vivo cover di canzoni italiane e straniere e che si cimentano nella composizione e nella scrittura di brani inediti. Notevole quest’anno la partecipazione alle selezioni di cantanti per la sezione degli inediti “Nuove Stelle”. Dodici i concorrenti in gara, e tra loro tre bambini, che si sono cimentanti nella scrittura di musica e testi di brani originali testimoniando lo sviluppo della creatività giovanile, favorendo la crescita del settore della musica.
Cresce anno dopo anno il livello del Festival e l’aumento di iscrizioni per la sezione degli” inediti” ci proietta a trasformare Stella per Una Notte nella Castrocaro del Sud , ha sottolineato il direttore artistico Massimo Galdi.

Gemellato con il Festival di Legnago (Verona), il festival “Stella per una Notte” di Salerno dedicherà la prima serata quella di mercoledì 22 luglio alle ore 21.00 alla categoria “Stelline” (bambini fino a 11 anni), la seconda giovedì 23 luglio alle “Piccole Stelle” (ragazzi fino a 16 anni) di cui saranno premiati i vincitori, mentre venerdì 24 e sabato 25 luglio, accompagnati dall’orchestra, si sfideranno le “Nuove Stelle”, di cui fanno parte cantautori o cantanti che presentano brani inediti, e la categoria “Stelle” (età superiore a 16 anni).

Due serate che porteranno alle fasi eliminatorie durante le quali i concorrenti verranno valutati da una giuria tecnica che permetterà solo a quattro “Nuove Stelle” e dodici “Stelle” di accedere alla gara finale in programma per domenica 26 luglio alle ore 21.00.
L’ospite dell’edizione 2015 del festival è Ricky Portera, un chitarrista di primo piano nel panorama musicale italiano. Vanta collaborazioni importanti, una per tutte Lucio Dalla. La sua personalità artistica soddisfa le esigenze dei maggiori cantautori italiani: Venditti, Vasco Rossi, Morandi, De Gregori, Finardi, Alice, Patty Pravo. E’ stato fondatore degli Stadio con i quali ha inciso quattro cd.

Ospite d’eccezione anche la cantante ed attrice romana Francesca Schiavo, voce solista de l’Orchestra Italiana di Renzo Arbore, con cui ha realizzato due album. L’interprete eclettica ma soprattutto di matrice mediterranea ha realizzato quattro lavori discografici da cantante solista. La Schiavo per due anni consecutivi al Festival di Sanremo, alla carriera di cantante ha affiancato anche quella di attrice cinematografica e televisiva.

Una Giuria tecnica ed artistica selezionerà i finalisti, talentuosi interpreti provenienti da tutta Italia, che si contenderanno l’ambito primo posto, il titolo di miglior voce dell’anno conquistando, oltre al trofeo di Stella per una notte, l’ambizioso premio messo in palio: la produzione discografica di un brano inedito con la pubblicazione sugli store musicali più importanti del mondo (Hi-Tunes, Amazon ecc.), grazie alla collaborazione instaurata con la DarKuba Records di Luigi Donadio, studio di registrazione e produzioni musicali.

Cinque giorni di musica di qualità ad ingresso gratuito attendono, tutte le sere alle ore 21, da mercoledì 22 a domenica 26 luglio, il pubblico che sarà presente al Festival della canzone “Stella per Una Notte”. Si tratta di un evento che nel giro di pochi anni è riuscito a ritagliarsi e consolidare nel tempo un posto molto particolare nel panorama musicale nazionale.

Un’occasione per il panorama musicale che porterà alla ribalta nuove voci accogliendo allo stesso tempo quanti hanno partecipato alle precedenti edizioni del festival attestandosi su palcoscenici nazionali come il Premio Mia Martini, Festival di Castocaro.
Il festival si conferma anche un occasione per il rilancio turistico della città.

In giuria con Ricky Portera: Luigi Donadio, titolare dello studio di registrazione ed etichetta discografica Darkuba Record, il Maestro Gaspare Di Lauri, titolare dell’accademia di musica e spettacolo New Musicland di Eboli, Gianni Ferrigno, docente di musica e Musicista Orchestra Stella per una notte, Ruggiero Pastore, primo trombone del Teatro dell’Opera di Roma; Giovanna Supino, direttrice di coro ed orchestra; Patrizia Zoccoli insegnante di canto e soprano del Coro del Teatro dell’Opera di Salerno; Alfina Scorza, cantautrice salernitana; Filippo Falivene, musicologo e chitarrista; Eliana Massessi, insegnante di canto, direttrice del Piccolo Coro Stelle inCanto Città di Mercogliano.

Accanto al Premio “Stella per una Notte” anche il Premio Della Critica che sarà attribuito da una selezionata giuria di giornalisti.

Un palco da grandi eventi, quello di Stella per Una Notte allestito al Parco del Mercatello di Salerno, impreziosito dall’orchestra che accompagnerà la categoria “Stelle”, composta da 26 elementi, diretta dal maestro Maurizio Maiorino , che ne cura anche gli arrangiamenti, affiancato dai maestri Peppe Picardi e Marcello Pepe.

La direzione del coro è invece affidata a Valeria De Simone, in collaborazione con Francesca Amodio e Mario Santoriello. Il corpo di ballo Art In Motion per l’intera manifestazione è affidato alla coreografa Eleonora Santoro.
Conducono le cinque serate in programma Barbara Albero e Nunzio Siani.
Deus ex machina il direttore artistico Massimo Galdi, creatore del format ed instancabile promotore di Stella per una Notte, insieme ad Antonio Della Monica, Angelo Ferrara ed Enzo Sabatino.

L’ingresso è gratuito.

LASCIA UN COMMENTO