Stella per una Notte, Annamaria Balzano vince nella categoria Piccole Stelle.

0
98

Buona intonazione ed estensione vocale, ottimo controllo ritmico. Oltre al brano che ha interpretato, si è fatta notare con queste caratteristiche Annamaria Balzano, sul palcoscenico del Parco del Mercatello di Salerno, conquistando il primo posto della categoria “Piccole Stelle” al festival della canzone “Stella per una Notte”, scritto e diretto da Massimo Galdi, nato allo scopo di scoprire nuovi talenti nell’ambito musicale e di promuovere il canto tra i giovani.

13 anni originaria di Battipaglia (Sa) con il brano musicale “Take Me To Church” del cantautore irlandese Hozier ha vinto il primo premio assegnato dalla giuria di esperti presieduta dal celebre cantante solista e tenore salernitano Ernesto Radano.
Ma si è fatta notare dal calorosissimo pubblico del Parco del Mercatello anche Antonia Criscuolo 13 anni di Montecorvino Rovella (Sa) che, interpretando “Down On My Knees” della cantautricetedesca Ayo ha vinto il secondo premio, mentre il terzo è andato al quattordicenne salernitano Michele Santoro che ha cantato “Thinking Out Loud”, un singolo del cantautore britannico Ed Sheeran.

Spunti interessanti a livello canoro quelli offerti sul palcoscenico dai concorrenti in gara anche per la prima serata delle semifinali delle categorie “Stelle” e “Nuove Stelle” del festival “Stella per una Notte”, organizzato dall’Associazione Culturale Cassiopea di Salerno, presieduta da Antonio Della Monica, con il patrocinio del Comune di Salerno.
Solo dopo aver ascoltato tutti i cantanti in gara anche sabato 25 luglio a partire dalle ore 21 la giuria tecnica ed artistica composta da Patrizia Zoccoli, insegnante di canto e soprano del Coro del Teatro dell’Opera di Salerno, Giovanna Supino direttrice di coro ed orchestra, Ernesto Radano, tenore salernitano, celebre cantante solista, Luigi Donadio titolare dello studio di registrazione ed etichetta discografica Darkuba Record , selezionerà i finalisti.

I talentuosi interpreti provenienti da tutta Italia, domenica 26 luglio si contenderanno l’ambito primo posto, nel corso della serata di gala, il titolo di miglior voce dell’anno conquistando, oltre al trofeo di Stella per una notte, l’ambizioso premio messo in palio: la produzione discografica di un brano inedito con la pubblicazione sugli store musicali più importanti del mondo (i-Tunes, Amazon ecc.), grazie alla collaborazione instaurata con la DarKuba Records di Luigi Donadio, studio di registrazione e produzioni musicali.

Il livello artistico dei partecipanti, dicono i promotori è veramente buono, alcuni di loro hanno l’autentica stoffa di interpreti della canzone .

Notevole quest’anno la partecipazione alle selezioni di cantanti per la sezione degli inediti “Nuove Stelle”. Tra i dodici concorrenti in gara che si sono cimentanti nella scrittura di musica e testi di brani originali tra loro anche tre bambini, a testimonianza dello sviluppo della creatività giovanile.

Sul palcoscenico del Parco del Mercatello sabato 25 luglio a partire dalle ore 21 impreziosita dall’orchestra, composta da 26 elementi, diretta dal maestro Maurizio Maiorino , che ne cura anche gli arrangiamenti, affiancato dai maestri Peppe Picardi e Marcello Pepe, si esibiranno per la seconda serata di semifinali i concorrenti della categoria “Stelle”: Falvo Marcella (Take me to church);Le Pupe (Tell him), Masullo Serena (Egocentrica); Duo Liguori – Teti (Pregherò); Di Domenico Maria (I dreamed a dream); Paolucci Sara (Come saprei ); Scafarto Serena (Una lacrima sul viso); Stecca Maria Chiara (Bang bang); Pop in progress (Somebody that I used to know); Riff Alessandro (Siamo uguali); Senese Valentina (Quando nasce un amore.
Per la categoria “Nuove Stelle” si sfideranno nella semifinale Manfra Olimpia (La mia nonna superstar); La Sala Morena (Ciao amica mia); Manfra Ludovica (Non voglio andar via); Iannone Pasquale (Gli Ultimi); Lauria Filippo (Qualcosa ho già vinto); Marcello Fabrizio (Il bar sopra il mare).

A testimoniare che il palcoscenico del Festival Stella per Una Notte, rappresenta un trampolino di lancio per giovani cantanti “senza nome”, uno spazio importante per consentire a chi desidera calarsi nel mondo della musica, dare prova di se stesso, farsi conoscere dal pubblico, inseguire il proprio sogno sarà sabato 25 luglio il cantautore salernitano Francesco Casoni, 23 anni di Giffoni Vallepiana, primo classificato nella scorsa edizione nella categoria “Nuove Stelle” che ha inciso il suo primo singolo “Lasciati sfiorare” , brano mediterraneo, a tema sociale “ rivolto a chi teme il futuro ma guarda al domani con grande speranza”.

Approderà sul palcoscenico del Parco del Mercatello anche il noto fioraio-artista di Salerno, Lello Carrella, ideatore della “Turbomoda” che presenterà le sue ultime creazioni: abiti realizzati con rettangoli di stoffa intrecciati tra loro trattenuti insieme da spille da balia e petali di rosa realizzati con la seta.

Tanti gli ospiti che andranno ad arricchire la serata aspettando il padrino dell’edizione 2015 del festival Ricky Portera, un mito della chitarra, per genialità ed espressività, per trentatré anni al fianco di Lucio Dalla, fondatore ed ex componente degli Stadio, ospite e presidente della giuria della serata finale di domenica 26 luglio.

Deus ex machina il direttore artistico Massimo Galdi, creatore del format ed instancabile promotore di Stella per una Notte, insieme ad Antonio Della Monica, Angelo Ferrara, Enzo Sabatino ed Aurelio Dente.

L’ingresso è gratuito.

LASCIA UN COMMENTO