Regionali, la battaglia delle preferenze nella lista Pd, De Luca punta sul ticket Petrone-Picarone.

0
34

10636239_301706213349135_8620274574180874927_nDe Luca punta tutto sull’accoppiata Picarone-Petrone per Palazzo Santa Lucia. L’aspirante governatore, dunque, già da qualche giorno ha rotto gli indugi, puntando decisamente su una coppia che, appena cinque anni fa, viaggiavano in sincronia in occasione del primo assalto alla Regione da parte dell’ex sindaco.

Grandi manovre dell’entourage deluchiano, preoccupato a dare un maggiore equilibrio alla lista Pd, anche alla luce dell’abbandono forzato, non senza polemiche, dei vari Alfieri e Russomando.

In particolare con il sindaco di Agropoli che, adesso, ha ripreso nuovamente la poltrona di primo cittadino, in ballo il discorso per una condivisione nella vasta area cilentana sul capogruppo della lista Pd, il consigliere regionale uscente Anna Petrone, e sull’attuale assessore all’Annona del Comune di Salerno, Franco Picarone.

In pratica, i due viaggerebbero su una “blindatura” che sembra non piacere troppo agli altri 7 componenti della lista del Pd provinciale salernitano. La coppia, dunque, dovrebbe essere supportata dal primo cittadino di Agropoli che, così, eviterebbe una pericolosa dispersione dei voti in un’area così vasta com’è il Cilento.

I colloqui sono intensi già da qualche giorno, con lo stesso Alfieri che, al momento, sembra nicchiare, anche se i “rumors” assicurano che l’accordo si farà, con il primo cittadino che si allineerà alla linea deluchiana.

In buona sostanza, dunque, Alfieri sembra prossimo alla condivisione dei nomi, non senza qualche mal di pancia di alcuni candidati della lista Dem, che già erano pronti ad approfittare dell’abbandono forzato di quello che era considerato uno dei maggiori papabili a essere eletto in Consiglio Regionale.

LASCIA UN COMMENTO