Presentato il Baronissi Blues Festival, Sue Foley & Peter Karp Band attrazione principale.

0
48

Baronissi Blues Festival LocandinaDagli Stati Uniti al palco dell’Anfiteatro Comunale di Baronissi. Sue Foley & Peter Karp Band saranno le guest star della prima edizione del Baronissi Blues Festival, in cartellone dal 19 al 21 luglio 2015, inserita nella più ampia rassegna estiva del Baronissi Fest. Una prima edizione che sarà soprattutto un tributo a due grandi protagonisti e maestri del Blues scomparsi di recente, B.B. King e Pino Daniele: non un omaggio sterile, ma la celebrazione della loro arte e la reinterpretazione di alcuni dei loro successi in una chiave originale ed assolutamente personale.

Il BBF rappresenta una scommessa per uno dei più vivaci centri culturali della provincia di Salerno che, per il connubio tra arti, territorio e natura, riesce a conquistare sempre più un pubblico internazionale, puntando a diventare uno degli appuntamenti più attesi dell’Italia meridionale, essendo, ad oggi, uno dei pochi festival blues del Sud del paese.
La kermesse, presentata questa mattina in conferenza stampa, è promossa dall’associazione culturale Sorapis con la direzione artistica di Fabio Clarizia e il patrocinio del Comune di Baronissi.

da sin. Linda Andresano, Giuseppe Pasquile, Anna Petta, Fabio Clarizia“Appoggiamo con grande entusiasmo il Baronissi Blues Festival, inserito nel cartellone degli eventi estivi – sottolinea il vicesindaco Anna Petta – Si inserisce perfettamente nella linea portata avanti dall’amministrazione, nel tentativo di proporre iniziative di grande spessore culturale, caratterizzando il territorio, fino a diventare un punto di riferimento e un fiore all’occhiello della nostra realtà”.

Un progetto sviluppato quasi in un anno di lavoro, con grande sforzo da parte del team di lavoro, costituito da musicisti professionisti ed appassionati del genere.
“Il blues è trasporto, è emozione – sottolinea il vice presidente del consiglio comunale, Giuseppe Pasquile – L’intento è promuoverne la conoscenza in Campania, attraverso concerti, scambi culturali, momenti di educazione e sperimentazione musicale. Desidero rivolgere un sentito ringraziamento al sindaco Gianfranco Valiante per aver accolto subito la nostra idea”.

Tutti i concerti, per espressa volontà dell’amministrazione, saranno ad ingresso gratuito, per permettere a tutta la cittadinanza e ai turisti presenti in città di poter godere della bellezza della musica dal vivo, illuminati dal chiarore delle stelle, nella splendida cornice dell’anfiteatro comunale ristrutturato di recente.

“L’idea del festival nasce dalla sinergia – sottolinea il direttore artistico, Fabio Clarizia – Il programma, variegato ed aperto alle contaminazioni, è stato studiato con un crescendo di intensità sonora, con l’obiettivo di dare spazio sul palco anche alle tante realtà emergenti locali”.

BBF per BBKing e Pino DanieleIL PROGRAMMA – Un blues dalle sfumature classiche per la prima sera, domenica 19 luglio, con le note funk, soul e cool jazz de L.A. Freak Band e l’elegante tributo ad Eric Clapton del Puccio Chiariello Trio. Lunedì 20 luglio enfasi all’energia con i Blues Experience e i Remembering The Doors. Gran finale martedì 21 luglio con l’unica tappa campana di Sue Foley & Peter Karp Band: un live strepitoso, in cui protagonista indiscussa sarà la chitarra, con un rock blues che spazia attraverso il folk, ma ricco di destrutturazioni e contrapposizioni.

“Sono molto felice delle collaborazioni che siamo riuscite ad instaurare con l’amministrazione e con gli sponsor che credono nel Baronissi Blues Festival. Il nostro più grande desiderio e la motivazione profonda che ci ha spinto è dare spazio agli artisti del territorio – insiste Linda Andresano, cantante, tra gli organizzatori del BBF – Troppo spesso ci ritroviamo ad ospitare musicisti stranieri, provenienti dall’estero, trascurando i grandi talenti che la nostra terra e il nostro sud esprimono.

Il blues & street art – Le scenografie del BBF saranno realizzate dai writers di Baronissi che, con muniti di bombolette spray, daranno vita ad estemporanee dal vivo, in contemporanea con i concerti.

E intanto si guarda al prossimo anno, con un concorso per giovani emergenti che si delinea all’orizzonte, oltre all’ipotesi di un’edizione invernale della kermesse.

PROGRAMMA Baronissi Blues Festival

LASCIA UN COMMENTO