Pellezzano Servizi: il PD locale contesta la proroga

0
38

Pellezzano, Municipio

Dal Coordinamento Cittadino PD di Pellezzano riceviamo e pubblichiamo:

PELLEZZANO SERVIZI: IL COLPO DI GRAZIA!

La delibera di Giunta n.44, del 26/04/2013, sancisce definitivamente la fine ingloriosa della Pellezzano Servizi, simbolo per antonomasia della politica clientelare e della gestione fallimentare dell’attuale Amministrazione Comunale.

Alla società ex mista (il capitale privato è attribuito ad un soggetto inesistente), la Giunta proroga, fino al 30/06/2013, come da decisioni governative, la gestione dei servizi, in virtù di un’utilità di bilancio, di fatto solo contabile, riferita agli esercizi dell’ultimo triennio.

I cittadini di Pellezzano, gli addetti ai lavori, i dipendenti stessi, conoscono molto bene la fotografia, lo stato di abbandono, la situazione molto pesante in cui versano le casse della Pellezzano Servizi, di gran lunga ben lungi da quanto “magistralmente” riportato dagli esercizi di bilancio: i continui disservizi sul territorio, le spettanze arretrate, il perenne stato d’agitazione delle manovalanze,  per non parlare dei ritardi e dell’esposizione debitoria verso istituti e fornitori.

E’palese che l’Amministrazione Comunale si prepari, da qui a breve, a beneficiare di ogni regola, cavillo o nota della palude burocratica per disfarsi della grande zavorra ed abbandonare dipendenti e relative famiglie.

In merito alla proroga, inoltre, disarma la percentuale applicata al contenimento uniforme dei costi di gestione, pari al 40%, già accettata dai vertici della Pellezzano Servizi, che ci auguriamo non si sommi al 40% già previsto dal verbale della riunione del 04/02/2013, tenutasi in Prefettura, alla presenza delle organizzazioni sindacali.

Il paradosso è proprio questo: agli aumenti smisurati della TARSU, 20% solo nell’ultimo anno, perché corrisponde una drastica ed incomprensibile deminutio dei costi e, quindi, dei servizi?

Se il Comune prevede un ridimensionamento dei costi, perché ad esso non consegue un immediato ridimensionamento anche della TARSU, i cui proventi (un importo, secondo il rendiconto 2012, pari a poco più di 2.108.000€) servono INTERAMENTE ed UNICAMENTE a coprire il servizio?

Sorprende, inoltre, la puntualità svizzera con cui il Comune di Pellezzano adotta provvedimenti urgenti per liquidare ditte esterne (…) per il servizio smaltimento rifiuti, accumulando, nel contempo, gravi ritardi nell’erogare i dovuti compensi alla società cui, invece, è deputata ed affidata la gestione del servizio.

 

Coordinamento Cittadino Circolo “Nino Rinaldi” PD Pellezzano.

LASCIA UN COMMENTO