OneMorePack, il racconto della serata finale al Fusaro, i progetti premiati.

0
56

Si è tenuta giovedì sera la cerimonia di premiazione di OneMorePack, concorso nazionale di Creative Packaging Design ideato e diretto dall’industria poligrafica salernitana Grafica Metelliana. Importante riscontro di critica e di pubblico per la seconda edizione dell’iniziativa, il cui evento finale si è svolto nella cornice suggestiva e dall’alto valore storico del Complesso Borbonico del Fusaro di Bacoli (NA).

Il concorso, che annualmente premia i migliori imballaggi realizzati per il mercato italiano e internazionale da designer e agenzie di comunicazione, quest’anno ha coinvolyo anche gli studenti, con l’intento di intercettare i giovani talenti in formazione, che hanno progettato un sistema di packaging per 3 formati di pasta.


La serata partenopea dedicata al design, al packaging e alla creatività ha visto la partecipazione di professionisti di tutta Italia e ha visto sul palco, tra gli altri, Lola Toscani (esperta di marketing e comunicazione che nel suo intervento ha puntato l’attenzione al rapporto tra committente e creativo), Emily Louise Simonis (designer e packaging consultant, che ha interloquito con i presenti sui dettagli che fanno la differenza nella configurazione degli imballaggi) e Margherita Foglia (Export Mangaer di Pastificio dei CaMpi, che ha illustrato il caso aziendale del premiato pastificio di Gragnano).

3 valutazioni distinte (una della commissione interna di Grafica Metelliana, una della giuria tecnica a Milano dello scorso 20 aprile, una online riservata agli iscritti delle associazioni di categoria patrocinanti il premio – AIAP, ASSOGRAFICI, UNICOM) hanno portato ad eleggere 6 vincitori e 4 menzioni speciali tra i professionisti e a premiare 3 studenti di design.

cs – descrizioni concept vincenti

I PROFESSIONISTI PREMIATI:

  • Baldessari&Baldessari (Milano),
    vincitore della categoria Food&Beverage, con la Scatola Pralina Exquisita.
  • Max Coppeta (Caserta), vincitore della categoria Esthetics, con il pack Arles 1955.
  • Tech Team (Roma), vincitore della categoria Various e della menzione Miglior Innovazione, con il progetto Light&glow.
  • Gian Piero Giovannini di Urge Design (Bologna), a cui va la menzione Miglior Sostenibilità, con il packaging Vasi Comunicanti.
  • Mimicoco Design (Treviso), vincitore della categoria Visual e della menzione Miglior Comunicazione, con il displayer Tre Teste Deseye.
  • Francesco Galiero di OhOh Design (Napoli), vincitore della categoria Label, con l’etichetta Show me your soul.
  • Autore (Benevento), vincitore della categoria Shopping bag, con le shopper Autore.
  • Packaging in Italy (Parma), vincitore della menzione Miglior Funzionalità, con la Shopper Antico Chiostro di Saronno.

    STUDENTI:
    Primo posto per Kristina Nikaj, studentessa del NID (Nuovo Istituto di Design) di Perugia. Si aggiudica uno stage retribuito presso un’agenzia di comunicazione della durata di tre mesi.

Patrocinato da Aiap, Unicom, Assografici e Confindustria Campania, OneMorePack vede quest’anno tra i partner tecnici Fedrigoni, Macchingraf, Bobst, Luxoro, Tremil, Hotel Cetus e tra i media partner Mercurio3D, Converter, Promotion Magazine, Uomini&Donne della Comunicazione, Print Buyer.

LASCIA UN COMMENTO