Mensa dei poveri, i carrelli della solidarietà dell'Associazione "La Nostra Libertà".

0
47

lanostralibertàdall’Associazione “La Nostra Libertà” riceviamo e pubblichiamo:

Continua la raccolta per la Mensa dei Poveri dell’associazione La Nostra Libertà, ormai da sette anni, presso la sede di Via Petrone 69, tutti i giorni dalle 17 alle 21.

Continua, sempre organizzata da La Nostra Libertà, l’iniziativa il Carrello della Solidarietà, dove chi lo vorrà, dopo aver fatto la spesa per sé e per la sua famiglia, potrà lasciare ogni giorno generi alimentari che verranno trasferiti alla Mensa dei Poveri, che ha espressamente autorizzato queste iniziative.

All’oggi i supermercati che aderiscono alla raccolta sono:
• SISA – GOLDEN MARKET in Via Lucio Petrone;
• MAXI SCONTO – Via Luigi Guercio;
• SUNRISE SUPERMERCATI – Via Mobilio;
• MARGHERITA – CONAD in Via Ogliara – zona Collinare.

Noi, di più, non possiamo.

E’ evidente quindi la necessità di una rete di raccolta capillare e continua in tutta la città e in mano pubblica per rendere agevole la generosità dei salernitani attraverso un’opera costante di tutti i giorni, e non solo a Natale, che consentirebbe alla Mensa di sopravvivere.

Ce lo chiede la Mensa dei Poveri, la gente che soffre, la nostra coscienza.

 

Qui sotto l’Interpellanza inviata dall’Avv Antonio Cammarota, Consigliere Comunale, al Sindaco di Salerno, all’Assessore alle Politiche Sociali, ed al Consiglio Comunale

Ill.mo Sig. Sindaco

Assessore Politiche Sociali

Presidente Commissione Politiche Sociali

Presidente Consiglio Comunale

Oggetto : Interpellanza a risposta urgente scritta e orale
istanza Presidente Commissione e Presidente del Consiglio

E’ noto lo stato di povertà in cui versano troppe famiglie, che si appoggiano a strutture di volontariato ed in particolare alla Mensa dei Poveri San Francesco, che da sempre versa in profonda difficoltà.

E’ evidente dunque la necessità di una rete di raccolta capillare e continua in tutta la città per rendere agevole la generosità dei salernitani attraverso un’opera costante di tutti i giorni, e non solo a Natale, che consentirebbe alla Mensa di sopravvivere.

Ed è ora che anche le Istituzioni facciano la loro parte. Nella città delle luci e del turismo di massa un po’di impegno e calore per chi soffre non guasterebbe.

Basterebbe poco, come dimostra l’azione de La Nostra Libertà, per organizzare gli aiuti magari con iniziative di solidarietà nell’ambito di luci d’artista, promuovendo punti di raccolta nelle diverse zone e premiando con la pubblicità esercenti e ristoratori che conferissero per la Mensa, e quindi con mezzi propri e senza ulteriori spese il Comune di Salerno potrebbe attivare finalmente una capillare rete di trasporto, facendo quello che dovrebbe fare e che non fa.

Già nel 2012 fu proposto di adottare in mano pubblica l’iniziativa del carrello nei supermercati con “il bando della solidarietà” ma senza esito, e per cui viene rivolta formale
– interpellanza ai sensi del regolamento comunale per conoscere, con risposta scritta e orale, all’assessore competente per conoscere se e quali iniziative si intendano adottare per favorire la raccolta per la Mensa dei Poveri e per la solidarietà in genere, e in particolare in abbinamento alla manifestazione Luci d’Artista, e se vi è favore per l’istituzione del Bando della Solidarietà così come proposto; ad un tempo, è formale
– istanza al Presidente della Commissione Consiliare e al Presidente del Consiglio di porre al odg la vicenda.

Con Perfetta Osservanza.
Avv. Antonio Cammarota

LASCIA UN COMMENTO