Legittimo autovelox ad Agropoli.

0
254

Il Tribunale di Vallo della Lucania, con una recentissima sentenza, ha rigettato l’appello di un utente della strada, secondo il quale erano illegittime le contravvenzioni per il superamento dei limiti di velocità, che gli erano state elevate mediante il noto autovelox, che era installato sulla S.P. 430, nel tratto che ricade nel territorio del Comune di Agropoli.

Già il Giudice di Pace aveva sconfessato le tesi del ricorrente, il quale però aveva ritenuto di proporre appello dinanzi al Tribunale, lamentando, fra l’altro, che l’apparecchiatura non sarebbe stata validamente autorizzata, e che era priva di taratura.

Il Comune di Agropoli, per il tramite dell’Avv. Giovanni Laurito, si era difeso ribadendo la perfetta rispondenza alla legge dell’operato dell’amministrazione, e il Tribunale di Vallo della Lucania, con la sentenza n. 270 del 14 settembre 2017, ha accolto pienamente le tesi del legale dell’Ente, ribadendo la sussistenza di tutte le autorizzazioni previste dalla legge, e condannando anche l’appellante al pagamento delle spese. Soddisfazione per l’esito del giudizio esprimono il Sindaco di Agropoli, Adamo Coppola, e i vertici del Comando di Polizia Municipale. «L’amministrazione comunale – spiega il primo cittadino Adamo Coppola – sin dai primi ricorsi proposti dagli utenti, ha sempre sostenuto la legittimità dell’operato dell’Ente e della Polizia Municipale, più volte riaffermata, anche di recente, dal Giudice di Pace di Agropoli. Con la pronuncia dei giudici ordinari del Tribunale di Vallo della Lucania, che confermano la legittimità dell’operato del Comune di Agropoli, si mette la parola fine ai dubbi sollevati ad arte da taluni, che si sono rivelati pure e semplici strumentalizzazioni».

LASCIA UN COMMENTO