La pastiera e le colombe di Gerardo Di Dato incantano la platea della BIT di Milano.

0
491

La Campania è stata grande protagonista alla BIT di Milano, non solo per la sua offerta sul piano, paesaggistico, archeologico e culturale, ma anche e soprattutto per le sue eccellenze enogastronomiche.

Tra le presenze enogastronomiche allo stand della Regione Campania su tutte ha svettato Gerardo Di Dato, maestro pasticciere di Angri, che ha incantato con i dolci tradizionali pasquali la platea esigente della kermesse meneghina.

In particolare Gerardo Di dato ha deliziato la BIT con la tradizionale pastiera napoletana di grano e con le sue colombe pasquali preparate con lievito madre, ottenute grazie ad una lievitazione di sei ore, ed assortite in una sinfonia di gusti che vanno dalle tradizionali classica, mandorlata ed al cioccolato, ai frutti di bosco, all’arancia e mandorle ed all’ananas candito, alla nuova linea Incontri che suggellano incontri di sapori innovativi, come sette cereali con olive candite, con noci e fichi e con camomilla e albicocche.

Anche Klaus Davi non ha potuto fare a meno di assaggiare la pastiera di Gerardo Di Dato.

LASCIA UN COMMENTO