Imma Della Corte (Pd) presenta la candidatura al Consiglio Comunale di Cava lunedì 4 al MARTE.

0
53

10915171_10204708730651636_8962454366011449418_nLunedì 4 maggio alla mediateca Marte eventi di Cava de’Tirreni alle ore 18:30 la candidata alle amministrative Imma Della Corte presenterà ufficialmente la sua candidatura nelle file del PD.

Sarà presente il candidato sindaco Enzo Servalli e il candidato alla regione per De Luca presidente, Luca Cascone.

La presentazione aperitivo, sarà un momento per dialogare con i cittadini, per presentare i punti da lei maggiormente sentiti ed importanti da attuare in caso di vittoria alle prossime elezioni ed ascoltare con impegno la voce di chi ogni giorno vive la città. Punto focale del programma, contraddistinto dallo slogan “IMMAgino una città diversa”, il dare vigore all’artigianato, aumentando così anche il livello qualitativo delle attività commerciali, che devono divenire espressione del made in Cava, della vendita di prodotti contraddistinti da qualità, unicità e artisticità. Artigiani e commercianti cavesi devono essere guidati ad essere conosciuti sul territorio, valorizzati a Cava e non solo, ma su tutto il mercato globale, aiutati ad innovare e saper utilizzare le tecnologie a servizio della tradizione. L’artigianato deve ritornare ad essere l’indotto primario di posti di lavoro per i cittadini cavesi e di incremento di economia e benessere. Per la grande vicinanza al mondo dell’artigianato sarà presente il presidente provinciale della CNA Salerno, Sergio Casola. Partendo dalla considerazione di una cittadinanza che è in larga fetta oltre i 70 anni, la candidata ha espresso, poi, l’interesse ad integrare maggiormente e più attivamente nella vita quotidiana chi con il suo piccolo contributo può dare tanto ai giovani, aiutandoli, sul modello di altre città italiane. Con lo slogan del programma di Servalli, mai nessuno solo, dimostrare che si può essere anziani e felici, partecipando alla vita della città. Infine ha concluso che nell’ambito delle iniziative culturali è necessario un modello organizzativo ed informativo maggiormente efficiente e fruibile da tutti.

LASCIA UN COMMENTO